Blog

Se si dovessero verificare problemi nella visualizzazione dei servizi contattaci scrivendo ad assistenza@lamaddalena.tv
Il Louis Vuitton Trophy arriva a La Maddalena
 

La Maddalena- Il Louis Vuitton Trophy si disputa con un formato di regata innovativo, che consentirà a tutti i team grandi opportunità di avanzare alla fase successiva. Si comincia con un tradizionale Round Robin, dove tutti incontrano tutti una volta. In questo caso la classifica avrà un peso notevole. Nella fase intermedia della competizione i team meglio piazzati saranno accoppiati contro quelli con il piazzamento peggiore -che rappresenta un vantaggio per chi ha regatato bene all’inizio- e i team vincenti avanzeranno alle semifinali e quindi alle finali. In virtù di questa formula, se i team meglio piazzati nella prima fase perderanno nella fase intermedia, avranno a disposizione una seconda opportunità per rientrare in gara. All’opposto, se un team che aveva un brutto piazzamento inizia a vincere, continuerà a gareggiare. Il Match Race è un termine che definisce una gara velica tra due imbarcazioni assolutamente identiche. Il significato letterale del termine è ‘regata combattimento’, a significare quanto tale competizione sia un vero e proprio duello. Nel Match Race la barca vincente non sempre è quella più rapida, bensì quella che riesce a lasciarsi alle spalle l’avversario sul quale si concentra tutta la gara. Nell’occasione i dieci equipaggi si alterneranno su quattro barche, costruite secondo l’America’s Cup Class. Due sono messe a disposizione dal BMW Oracle Racing (numeri velici Usa 87 e Usa 98), gli altri due dal Challengere of Record Mascalzone Latino Audi Team e sono: Ita 90 e Ita 99. Gli scafi sono messi a punto dallo shore team, ovvero dagli uomini del supporto logistico a terra. La regata è organizzata dalla sezione maddalenina della Lega Navale Italiana, mentre l’evento è sostenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, unitamente a WSTA (World Sailing Teams Association, di cui è presidente Paul Cayard), con la partecipazione della Regione Sardegna. Mascalzone Latino Audi Team con il presidente Vincenzo Onorato è il team ospitante.

Lorenzo Impagliazzo

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

La Maddalena. Sono numerosi e qualificati gli eventi in programma sino al 6 giugno in occasione del Vuitton Trophy, nell’ex arsenale e nel centro cittadino. Si spazia dalla musica, alle arti visive, storia, intrattenimento, gastronomia e solidarietà. Qualche esempio. Mostra Giuseppe Garibaldi: la sua vita tempestosa, le imprese, gli incontri e i viaggi. Il materiale proviene da varie collezioni e attraverso dipinti, testi, stampe e cimeli racconta la storia dell’eroe dei due Mondi. L’esposizione è curata dalla Fondazione Giuseppe Siotto, che ha operato in sinergia con l’Istituto internazionale di studi Giuseppe Garibaldi. La mostra, organizzata dalla regione Sardegna e dal Comitato Sardo per i 150 dell’Unità d’Italia e in collaborazione con il Comune di La Maddalena, la Fondazione “Giuseppe Siotto”, la Fondazione Banco di Sardegna, l’Istituto Internazionale di studi “Garibaldi” e la Sovrintendenza, è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Altro evento di rilievo è dedicato ai Maestri d’ascia. In questo caso saranno esposte imbarcazioni in legno a vela latina insieme a esempi di lavori eseguiti dai maestri d’ascia locali. Per gli appassionati delle auto, ecco Sardinia Rally classic, rassegna internazionale riservata ad automobili d’epoca, organizzata dal Mediterranean Team di Nuoro. L’evento vede la partecipazione di 30 vetture e 60 partecipanti che arriveranno da diverse nazioni. Saranno ammesse solo vetture costruite entro il 1940, tra le più rappresentative dell’epoca. L’arrivo è previsto per il 29 maggio, seguito da un primo tour dell’isola di La Maddalena. Dalle ore 12:30 le automobili saranno in mostra in piazza Umberto I e dalle 15 lungo le banchine del Conference Center. Da segnalare, inoltre, ’Reparto Arte Artigianato’, a cura del designer Martì Guixé, che presenta oggetti di artigianato artistico in parte creati in occasione del G8 da Antonio Marras. Per il settore intrattenimento, da segnalare, sabato 22 maggio, dalle 22, sul palco di Piazza Garibaldi, il tour di selezione 2010 di Miss Universo Italia. Le ragazze, di età compresa tra i 16 e i 24 anni, provengono da diverse zone della Sardegna. Ad allietare la serata, inoltre, le esibizioni della cantante Francesca Lai e le coreografie di danza jazz della ballerina Michaela Melis.  Sul palco di piazza Umberto I si alterneranno altri ospiti locali, mentre lo stilista oristanese Carlo Petromilli presenterà alcune sue creazioni. Si proseguirà con ‘Sardinian Sound’, viaggio musicale nella Sardegna contemporanea, in programma domenica 30 maggio, alle 22. Il cast artistico è composto da: Tenores di Bitti, che si esibisce nel caratteristico canto a tenore; Sos Cantores di Cuglieri, giovani interpreti del ‘canto a cuncordu’, stile polifonico sacro tipico della Sardegna; Totore Chessa all’organetto diatonico insieme al gruppo di ballo ‘Cambales’ di Irgoli; Ignazio Cadeddu, alla chitarra sarda; Stefano Pinna alle launeddas. Quindi, spazio alle musiche dei Tumbarinos di Gavoi. Da giovedì 3 a sabato 5 giugno, invece, spazio a: Suoni e danze del Mediterraneo. Sabato 5 giugno, in Piazza Umberto I, sarà la volta di Eugenio Bennato, con il ritmo della Taranta. Sul palco i musicisti che da anni lo accompagnano: Ezio Lambiase (chitarra classica e elettrica), Mohammed Ezzaime El Alaoui (voce), Walter Vivarelli (percussioni), Stefano Simonetta (basso e chitarra elettrica), Sonia Totaro (vocalist). Alle 16, invece, è in programma un laboratorio di danza con balli tipici di Marocco, Turchia e Italia. Insomma, di tutto e di più.

Lorenzo Impagliazzo

Commenti

commenti