Blog

Se si dovessero verificare problemi nella visualizzazione dei servizi contattaci scrivendo ad assistenza@lamaddalena.tv
Mister Candido Brocca lascia l’Ilvamaddalena.Intervista esclusiva
 

La Maddalena. Sotto la pioggia, con la tuta inzuppata d’acqua e il cuore in subbuglio, si è fermato un attimo in panchina per comunicare ai dirigenti le sue dimissioni. Irrevocabili. Senza possibilità di mediazioni, tutte respinte al mittente. Candido Brocca, ex tecnico dell’Ilvamaddalena, ha staccato la spina con il calcio nel giorno più delicato della recente storia dell’Ilvamaddalena. Sconfitta al 92’ dalla Corrasi, la compagine isolana viaggia a scartamento ridotto al penultimo posto della classifica del girone B di Promozione con 8 punti. L’anno scorso aveva compiuto il ‘miracolo’ della salvezza, quest’anno ha scelto di non mangiare il panettone. Si è fatto da parte, in punta di piedi, proponendosi di salutare i giocatori al suo rientro all’isola. “Non vedevo miglioramenti, si continuava a commettere sempre gli stessi errori. Evidentemente è colpa mia, non sono riuscito a tirare fuori il meglio da ognuno di loro”. Si assume le responsabilità, Candido Brocca, non tira nessuno per la giacchetta, in linea con il suo stile, ma è chiaro che troppe cose, indipendenti dalla sua volontà, non giravano per il verso giusto. Il nerbo, la carica agonistica, gli equilibri che l’anno scorso avevano fatto compiere al gruppo un salto di qualità hanno difettato. “La squadra si può salvare, ma non può permettersi altri passi falsi. Il sostituto saprà trovare le giuste contromisure”. Già. Chi siederà in panchina per cercare di tirare fuori dai bassifondi l’Ilvamaddalena? La società prende tempo. “Stiamo valutando tra una serie di nomi che potrebbero fare al caso nostro- dice il direttore sportivo, Valerio Pisano- I prossimi allenamenti saranno guidati da Claudio Acciaro, responsabile del gruppo juniores”. La soluzione, non confermata, sarebbe comunque tutta in famiglia. Ovvero, è molto probabile che sulla panchina dell’Ilvamaddalena del dopo Candido Brocca possa tornare Sandro Acciaro, un tecnico che conosce molto bene i giocatori, avendoli allenati anni fa. “La società non si aspettava di trovarsi in questa situazione- aggiunge il d.s. Pisano- A Brocca va l’onore della armi. La squadra e tutti noi non abbiamo centrato gli obiettivi prefissati, ma i motivi sono tanti”. Intanto, dopo l’ingaggio della punta rumena Stuparu, al nuovo tecnico la scelta di chiedere rinforzi, nella finestra dal 2 al 15 dicembre.

Lorenzo Impagliazzo

Commenti

commenti