Blog

 

Comunicato Stampa.

Sik Sik, l’artefice magico, di Eduardo de Filippo con Carlo Cecchi, Angelica Ippolito, Tommaso Ragno e Dario Iubatti apre la IX edizione del festival.

La Maddalena: la Valigia dell’Attore debutta martedì 24 luglio alle 21,30 con Sik-Sik l’artefice magico, atto unico scritto nel 1929, uno dei capolavori del Novecento.

“Come in un film di Chaplin, è un testo immediato, comprensibile da chiunque e nello stesso tempo raffinatissimo. L’uso che Eduardo fa del napoletano e il rapporto tra il napoletano e l’italiano trova qui l’equilibrio di una forma perfetta, quella, appunto, di un capolavoro.” Sik-Sik (in napoletano, “sicco” significa secco, magro e, come racconta lo stesso Eduardo, si riferisce al suo fisico) è un illusionista maldestro e squattrinato che si esibisce in teatri di infimo ordine insieme con la moglie Giorgetta e Nicola, che gli fa da spalla.

Una sera il compare non si presenta per tempo e Sik-Sik decide di sostituirlo con Rafele, uno sprovveduto capitato per caso a teatro. Con il ripresentarsi di Nicola poco prima dello spettacolo e con il litigio delle due “spalle” del mago, i numeri di prestigio finiranno in un disastro e l’esibizione si rivelerà tragica per il finto mago ma di esilarante comicità per il pubblico.

Con più di 450 repliche solo a Napoli, lo spettacolo ebbe un successo enorme. Prodotto dal Teatro Stabile delle Marche è diretto da Carlo Cecchi che lo interpreta a fianco di Angelica Ippolito, Tommaso Ragno e Dario Iubatti.

Causa maltempo lo spettacolo del 24 luglio ha luogo presso la sala Primo Longobardo (via Ammiraglio Mirabello) alle ore 21,30 con ingresso gratuito.

Dal 25 luglio il programma serale si svolge come da programma alla fortezza I Colmi. Per tutta la durata della manifestazione un servizio continuo di navetta a/r assicura i collegamenti  con partenza dalla Colonna Garibaldi (porto di Cala Gavetta) a partire dalle 19,30.

Commenti

commenti