Blog

L’Assessore all’urbanistica Mauro Bittu:”Nessun abuso edilizio da parte mia”.
 

 

Città di La Maddalena.                                                                                                                  

In relazione all’articolo di stampa relativo a inesistenti abusi edilizi da parte del sottoscritto, è indispensabile precisare quanto segue.

La contestazione non riguarda nessun abuso ma esclusivamente una tenda, regolarmente e interamente autorizzata, che la società di cui faccio parte ha posizionato sul suolo pubblico del nostro ristorante, regolarmente concesso.

La tenda in questione e le altre strutture oggetto di concessione, utilizzate nella mia attività, possiedono tutte le autorizzazioni che sono richieste sul piano urbanistico e paesaggistico. Tali autorizzazioni, di cui siamo in possesso da circa cinque anni, sono state rilasciate dall’allora dirigente dell’Area tecnica e dall’Ufficio per la tutela del paesaggio, sulla base di un apposito piano redatto da un professionista titolato. L’odierna contestazione riguarda esclusivamente la ritardata rimozione di tali strutture stagionali. Con l’occasione mi fa piacere sottolineare la correttezza degli uffici comunali, che operano in nome dell’equità e della trasparenza, limitandosi ad applicare le leggi senza fare sconti a nessuno e non facendo distinzioni tra cittadini Amministratori e cittadini che non lo sono.

In qualità di Assessore all’Urbanistica ed Edilizia Privata comunico invece che il riordino delle regole per le concessioni di suolo pubblico, in particolare quelle per le strutture esterne ai locali commerciali, è un problema che sto affrontando dal momento in cui ho ricevuto la delega.

Attualmente è in vigore il Piano Particolareggiato del Centro Storico, uno strumento complesso e farraginoso che non dà risposte alle esigenze di tutti gli esercenti. In funzione di ciò il mio Assessorato, in collaborazione con quello alle Attività Produttive, già da qualche mese sta elaborando un piano che risponda alle esigenze pratiche di operatori ed esercenti i quali meritano la dovuta considerazione in quanto tessuto produttivo della Città e che verranno coinvolti nella redazione del nuovo strumento in modo da rendere possibile un valido inserimento architettonico e paesaggistico di queste strutture.

Per quanto riguarda la questione morale, spero di tranquillizzare tutti ricordando che la mia delega è sempre stata, e lo è ancor di più in questo momento, nella piena disponibilità del Sindaco, il quale farà tutte le valutazioni che riterrà necessarie nell’interesse dell’intera collettività.

L’Assessore all’Urbanistica ed Edilizia Privata, Mauro Bittu.

Commenti

commenti