Blog

Risparmio energetico: Riscaldamento centralizzato.
 
Riscaldamento centralizzato.

Riscaldamento centralizzato.

La Maddalena, 1 Gennaio 2013.

A cura del Dott. Pietro Fonnesu, Consulente del Lavoro.

Tutti gli interventi finalizzati al risparmio energetico sono agevolabili solo se realizzati su edifici dotati di impianto di riscaldamento funzionante, presente anche negli ambienti interessati dall’intervento medesimo, ad eccezione dell’installazione dei pannelli solari.

Può capitare in molti casi di dover, infatti, sostituire l’impianto di riscaldamento per passare da quello autonomo a quello centralizzato, su una parte specifica di un fabbricato.

In base a quanto si legge nella circolare dell’Agenzia Delle Entrate numero 21 del 2010, quando si installa un impianto di riscaldamento centralizzato all’interno di un fabbricato in cui l’impianto preesistente è attivo solamente per una porzione del fabbricato stesso, allora la famosa detrazione fiscale del 55% dell’Irpef (il cosiddetto bonus energetico) non può riguardare tutta la spesa nella sua interezza, ma occorre limitare l’agevolazione solamente a quelle parti del fabbricato in cui l’impianto stesso era già presente.

Un’altra circolare resa nota dal fisco sempre nel 2010, ha sancito come la ristrutturazione di un fabbricato senza alcun tipo di demolizione comporti un beneficio tributario riferibile soltanto a quelle spese dell’edificio già esistente.

Di conseguenza, bisogna escludere quelle che sono imputabili all’ ampliamento.

 

Commenti

commenti