Home » News » Rubriche News » Le pallavoliste di Neno Pedrini sono un fiume in piena.

Pallavolo: finale regionale femminile under 16

FORZA RAGAZZE….IL SOGNO CONTINUA!

Nell’attesa di gara 2 della finale regionale, Neno Pedrini e le sue ragazze preparano l’atteso incontro con impegno, spirito di sacrificio e soprattutto lavoro.

di Salvatore Faggiani.

«L’importante è che ci sia un fiume. Fa niente se grande oppure piccino. Deve esserci e basta».

Inizio l’articolo con una frase già scritta qualche anno fa in un articolo del periodico “Il Vento” ma che ritengo attuale per meglio definire la bella pagina sportiva che stanno scrivendo le ragazze della pallavolo under 16 insieme al loro allenatore Neno Pedrini.

Questa frase, letta o sentita non ricordo più dove e da chi, mi ha fatto riflettere molto: perché il fiume e non un lago o addirittura il mare che è molto più vasto, maestoso e affascinante? Poi ho capito! Ha un significato preciso il fiume. Il senso della vita stesso. Tutta quell’acqua che parte e che arriva, simbolo soltanto apparente del nascere e del morire. In realtà ciclo eterno del suo continuo divenire, attraverso opportune trasformazioni. Si getta nel mare. Torna in cielo. Le nuvole l’accompagnano delicatamente sulle cime dei monti. Scende a rinfrescare la terra asciutta. Sbuca in piccoli rivoli, tra le rocce. Riprende il suo gioco senza fine. E durante quei viaggi tante nuove storie da raccontare.

Per questo l’under 16 femminile, come il fiume, ci racconta una nuova storia: bella, significativa, pura. Questa ragazze, amorevolmente seguite dai genitori e spronate da Neno Pedrini, hanno iniziato a volare e hanno inferto un calcio alle quotidiane difficoltà incontrate per la mancanza di strutture sportive all’altezza e per la costante e antipatica apatia delle istituzioni, dimostrando  determinazione, coraggio e molta serenità derivanti da una feroce applicazione sul lavoro.

Queste ragazze, quindi, dopo aver conquistato il titolo provinciale, continuano, con il loro coraggio, la loro forza d’animo e il loro spirito di sacrificio, a raccontarci nuove e meravigliose storie di vita come il fiume. E fra i rivoli del fiume sbuca anche Neno Pedrini che con la sua infaticabile e valida opera unita alla sua grande esperienza, è stato infatti una indimenticabile e gloriosa bandiera dell’U.S. Garibaldi, è riuscito con il lavoro a portare queste ragazze sul tetto regionale della pallavolo di categoria, aiutandole a crescere nel rispetto dei valori, delle regole e degli avversari.

Infatti Neno e le sue ragazze continuano a lavorare mentre gli altri, dopo una giornata di lavoro o di scuola, si riposano ovvero si dedicano ai loro hobby, ma questo non gli pesa affatto perché l’attività sportiva per loro non è solo un impegno agonistico e di competizione ma è un momento di svago, di divertimento, di incontro e soprattutto scuola di vita.

La loro parola d’ordine è «divertirsi divertendo».

Lo sport è vita, e la cosa più bella dello sport è nello stare insieme, nel condividere le fatiche, le gioie e le delusioni.

Chi mi segue in questa rubrica ha letto più volte, fra le righe, questo mio concetto dello sport, semplice ma forte e convinto. Ed è questo stesso spirito, questa stessa convinzione e passione che ho notato nelle ragazze e nel loro grande allenatore.

E ora………vento in poppa per gara 2.   

Lorenzo Impagliazzo

Lorenzo Impagliazzo

Pubblicità

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Pubblicità

Pubblicità

error: Content is protected !!