Blog

Imbarcazione a motore di La Maddalena affonda a Santa Teresa Gallura.
 
CP 870 La Maddalena

CP 870 La Maddalena

La Maddalena, 30 luglio 2013.

Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di La Maddalena.

Un’imbarcazione a motore, di dieci metri circa, iscritta nel Compartimento Marittimo di La Maddalena, è affondata nelle acque prospicienti il Porto Quadro nel Comune di Santa Teresa Gallura, presumibilmente a causa dell’impatto contro una secca.

Appena ricevuta la chiamata di soccorso, prontamente la Motovedetta SAR CP 870 è giunta sul posto, dove ha effettuato un attento pattugliamento sotto costa. Le due persone che si trovavano a bordo dell’unità affondata, sono state recuperate in buone condizioni di salute da un’imbarcazione che si trovava nei pressi al momento dell’accaduto. Le cause del sinistro sono attualmente in fase di accertamento da parte degli uomini della Delegazione di Spiaggia di Santa Teresa Gallura, coadiuvati dal personale del Servizio Sicurezza della navigazione della Guardia Costiera di La Maddalena.

In questo fine settimana, a pochi metri dalla costa, nelle acque di Porto Palma, a sudovest dell’Isola di Caprera, un catamarano con a bordo quattro persone di nazionalità francese, a causa di un’avaria al motore, ha richiesto l’assistenza da parte della Capitaneria di Porto di La Maddalena, la quale, ricevuto il segnale, inviava immediatamente sul posto la motovedetta SAR CP 870 provvedendo ad assistere l’unità fino all’arrivo del rimorchiatore.

Anche per il caldo di questi giorni, le chiamate più frequenti che la Sala Operativa di Guardia Vecchia ha ricevuto in queste ultime settimane, sono state richieste di soccorso per malori occorsi ai bagnanti, dovuti principalmente da “colpo di calore”. Un anziano turista tedesco è stato assistito a Cala Corsara, nell’Isola di Spargi, dal personale della Guardia Costiera, che dopo aver verificato le condizioni dell’uomo ha provveduto al trasbordo dello stesso sulla motovedetta e al successivo trasporto presso il Porto di La Maddalena, dove un ambulanza era già presente in banchina per il trasporto presso l’Ospedale “Paolo Merlo”.

Con l’occasione la Guardia Costiera di La Maddalena consiglia di adottare semplici precauzioni al fine di evitare l’insorgere di malori e passare in serenità le proprie giornate al mare: evitate l’esposizione diretta e prolungata al sole, soprattutto nelle ore più calde della giornata; proteggete la testa con un copricapo, che ogni tanto andrebbe bagnato per favorire la dispersione termica e bevete frequentemente per favorire la reidratazione dell’organismo.

Sul sito www.guardiacostiera.it, alla sezione Mare Sicuro potete trovare il “Decalogo del bagnante”, ovvero preziose informazioni per godere al meglio delle vostre vacanze estive.

A tal proposito, come sempre, si ricorda che per ogni emergenza in mare è sempre attivo, 24 ore su 24, il numero blu 1530, gratuito da tutta Italia, che permette un collegamento immediato con la Sala operativa della Guardia Costiera più vicina, al fine di consentire un intervento tempestivo sul posto.

Commenti

commenti