Blog

Utilizzo di navi della compagnia Saremar per il trasporto di materiale bellico tra l’isola di Santo Stefano e Palau
 

Traghetto-SaremarAl Presidente della Giunta regionale della Sardegna
e Assessore ai Trasporti
On. Ugo Cappellacci
presidenza@pec.regione.sardegna.it

Oggetto: utilizzo di navi della compagnia Saremar per il trasporto di materiale bellico tra l’isola di Santo Stefano e Palau

Illustrissimo Presidente,
nell’esprimere apprezzamento per la Sua presa di posizione nei confronti del Governo nazionale in relazione al possibile transito in Sardegna dell’arsenale chimico siriano, Le segnalo un fatto che, se dovesse accadere, sarebbe in palese contraddizione con quanto da Lei dichiarato o che, quantomeno, necessiterebbe di chiarimenti. Da contatti diretti con la Saremar, sono venuto a sapere che la stessa società ha messo a disposizione il traghetto “Isola di Santo Stefano” per un trasporto di materiale bellico dall’omonima isola al porto di Palau, per la giornata di giovedì 16 gennaio p.v.
Il fatto, oltre ad essere inusuale e difficilmente comprensibile in base alla normativa vigente, è sicuramente assai preoccupante nel quadro delle notizie di stampa che annoverano l’isola di Santo Stefano come possibile punto di approdo delle navi usate per il trasferimento delle armi chimiche siriane.
È assolutamente inconcepibile che navi della compagnia Saremar, di proprietà della Regione Autonoma della Sardegna, possano essere utilizzate per operazioni di carattere militare e per di più propedeutiche alla preparazione del sito, finalizzata allo stoccaggio dei materiali pericolosi di cui sopra. In relazione all’autorevolezza e alla veridicità delle mie fonti di informazione, chiedo un immediato intervento, in qualità di Presidente della Giunta Regionale nonché di Assessore ai Trasporti, affinché tale operazione non venga posta in essere. Sarebbe poi ancora più assurdo e deprecabile che, a causa dello svolgimento di questo servizio, possa essere soppressa anche solo una corsa del servizio pubblico di linea tra La Maddalena e Palau che, come a Lei segnalato più volte, vede una situazione altamente deficitaria sul fronte della continuità territoriale.
Certo di un Suo immediato e autorevole intervento, colgo l’occasione per salutarLa cordialmente.

Il Sindaco
ANGELO COMITI

Commenti

commenti