Blog

Trasporta droga nell’addome e per evitare l’arresto si procura gravi lesioni alle vertebre.
00
 

 

Carabinieri

Carabinieri

Olbia, 9 Luglio 2015.

I Carabinieri della Sezione Operativa del Reparto Territoriale di Olbia, nell’ambito di una più articolata indagine per spaccio di sostanze stupefacenti, hanno denunciato a piede libero K.D., senegalese 39enne domiciliato ad Olbia, incensurato, poiché responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e danneggiamento.

Lo straniero, fermato immediatamente dopo lo sbarco dal traghetto “Tirrenia” proveniente da Civitavecchia, è stato sottoposto ad esami medici mirati che hanno permesso di scoprire la presenza di un “ovulo” – celato nell’addome – contenente 11 gr. di cocaina.

Durante il controllo, autorizzato dall’Autorità Giudiziaria ed effettuato mediante apparato radiologico e TAC per cercare l’eventuale presenza di ovuli di stupefacenti all’interno del proprio corpo, l’uomo poneva in essere un comportamento autolesionista e, buttandosi contro una parete in cartongesso del locale nosocomio, sfondava il muro con la testa e si procurava un trauma vertebro-midollare che obbligava i sanitari a trasferirlo d’urgenza presso l’Ospedale di Sassari dove, nella mattinata odierna, è stato sottoposto ad intervento chirurgico.

La prognosi attuale è di 60 gg, non versa in pericolo di vita, ma rischia di aver riportato lesioni talmente gravi da compromettere l’utilizzo degli arti inferiori.

Ten. Col. Alberto Cicognani (Comandante del Reparto Territoriale CC di Olbia)

Share This: