Blog

Roberta Medini e Alessia Guccini: Una storia comune e un grande amore per gli animali.
00
 

La Maddalena, 7 Novembre 2015.

Neuroblastoma metastatico, quarto stadio, 18 cm.

Si chiamava Roberta Medini, aveva 25 anni, era di Bollate. Si è spenta il 30 settembre scorso, sopraffatta dalla terribile malattia.

Era la migliore amica di Alessia Guccini, la giovanissima Maddalenina scomparsa il 25 luglio 2009, in piena adolescenza.

Roberta Medini

Roberta Medini

Un capitolo, del libro ‘La Vita à bella’- Storia di Alessia: Una adolescente di fronte alla morte- scritto da Paola Bignardi, è interamente dedicato a Roberta Medini, l’amica dell’ospedale a Milano.

Erano grandi amiche, si erano conosciute da poco, ma si amavano senza limiti.

Dopo Alessina, anche Roberta ha cessato di vivere, ma il suo amore per la vita e per gli animali rimarranno scolpiti per sempre.

Giovanna Spillo, le conosceva entrambe e nel rispetto di una volontà manifestata nei giorni della sofferenza, ha fatto suo il desiderio di Roberta Medini, impegnandosi a sostenere il Canile Lida di Olbia, che tra l’altro nei mesi scorsi ha subito importanti danni a causa delle alluvioni in Gallura.

‘E’ facile aiutarci – si legge nel sito della Lida Olbia- ci servono tante cose che hai a casa e magari non usi più, ad esempio: quotidiani, coperte, lenzuola, cibo umido per cani e gatti, scottex, sabbietta per lettiera, siringhe, guanti monouso, garze sterili e quant’altro. Puoi aiutarci anche con una donazione. Tutte le info sul nostro sito: www.lidaolbia.it’.

“Chiunque può portare tutto ciò in Via Domenico Millelire, n 35 (ex ospedale vecchio, a Cala Gavetta) o rivolgendosi a mia madre: Caterina Pirina, spiega Giovanna Spillo. Importante indicare ‘Donazione Lida Olbia, in memoria di Roberta Medini, di Bollate. Donazioni, ma anche adozioni. Questo il mio numero di cellulare: 3483722963”.

Per non dimenticare. Già per non dimenticare due anime salite al cielo troppo presto. Quando stavano vivendo i migliori anni della loro vita.

Anche per questo il libro ‘La vita è bella’ assume una significato particolare.

Anche per questo la storia di una adolescente di fronte alla morte è un libro che vale la pena di leggere.

“E sorridi quando mi guardi, perché non vedrai altro che la felicità di vivere. La vita è bella!” – continua a ricordare  a tutti, Alessina.

Lorenzo Impagliazzo

Share This: