Blog

Controlli nel Nord Gallura: Sanzionata un’impresa di lavorazione inerti per il mancato rispetto della normativa a tutela dell’ambiente.
00
 

 

guardia_costiera_2

La Maddalena, 25 Marzo 2016

La Guardia Costiera di La Maddalena, nell’ambito dell’attività di contrasto agli illeciti in materia ambientale, ha proceduto ad elevare una serie di verbali amministrativi nei confronti di una delle maggiori società di produzione inerti del Nord Sardegna.

I controlli in materia, demandanti al Corpo delle Capitanerie di Porto dal Testo Unico Ambientale, hanno portato gli uomini della Guardia Costiera a rilevare una serie di infrazioni relative allo scarico e alla raccolta delle acque meteoriche e di lavaggio dei piazzali.

Tali acque venivano, infatti, direttamente scaricate nell’alveo del fiume Liscia senza la predisposizione di un idoneo sistema di raccolta e trattamento e oltretutto senza la prevista autorizzazione provinciale.

Le sanzioni pecuniarie per tale tipo di illeciti amministrativi spaziano dai 1.500 ai 15.000 euro.

Nell’ambito della stessa attività, si è proceduto, inoltre, al controllo di scarichi di acque reflue urbane, dai quali, in mancanza di qualsivoglia regime autorizzativo, sono scaturite sanzioni il cui importo, al vaglio della competente autorità provinciale vanno da un minimo di 6.000 ad un massimo di 60.000 euro.

La società oggetto di controllo, oltre ad aver perpetrato numerosi illeciti a danno dell’ambiente, estraeva materiali da una cava senza la prevista concessione della Regione.

Anche tale illecito, previsto da leggi regionali, ha portato gli uomini della Capitaneria di Porto di La Maddalena ad elevare un’ulteriore sanzione di circa 3.500 euro, oltre al rischio di revoca definitiva della scaduta concessione di estrazione.

La salvaguardia dell’ambiente e del fascia costiera, nonché la mutata sensibilità dell’opinione pubblica nei confronti della materia ambientale spinge gli organi addetti al controllo a vigilare sull’applicazione delle norme poste a tutela del paesaggio e delle risorse ambientali.

Con l’introduzione degli ecoreati nel corso del 2015, i compiti affidati alla Guardia Costiera in materia di tutela delle acque dall’inquinamento e di gestione dei rifiuti, previsti dal Testo Unico Ambientale, impongono un impegno costante che in questi mesi sta portando il personale della Capitaneria di Porto di La Maddalena ad effettuare controlli capillari su tutto il territorio di competenza.

Capitaneria di Porto- Guardia Costiera La Maddalena.

Share This: