Blog

Barca a motore trovata all’interno della zona di mare protetta antistante la spiaggia rosa dell’Isola di Budelli. La Guardia Costiera sanziona i trasgressori.
00
 

cp

La Maddalena, 26 Agosto 2016

La Guardia Costiera di La Maddalena, nell’ambito dell’attività operativa “Mare Sicuro 2016”, negli ultimi giorni, ha posto maggior attenzione alla tutela di tutti quei tratti di mare identificati dall’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago de La Maddalena come zone interdette di riserva integrale.

La normativa vigente che vieta la pratica della balneazione, della navigazione e della pesca nelle suddette zone, ha portato gli uomini della Guardia Costiera a rilevare una serie di infrazioni.

Un’azione congiunta delle due unità impegnate nel pattugliamento giornaliero delle coste, ha consentito di operare simultaneamente in più zone dell’Arcipelago.

In navigazione nel tratto di mare tra l’isola de La Maddalena e le isole di Budelli, Santa Maria e Razzoli, gli uomini a bordo della motovedetta CP 870 hanno colto in flagranza dei diportisti di nazionalità italiana che, avendo oltrepassato i cavi tarozzati posti a protezione della spiaggia rosa dell’isola di Budelli, sono stati identificati ed opportunamente sanzionati.

Allo stesso tempo, i militari a bordo della motovedetta CP 706, in navigazione nello specchio acqueo compreso tra Cala Andreani, la Spiaggia del Relitto e l’isola della Pecora, hanno proceduto ad elevare le dovute sanzioni a tutte quelle unità da diporto che hanno intercettato sia alla fonda che in navigazione in quella zona, identificando anche un’unità adibita al traffico locale nella sua consueta gita turistica alle isole.

In serata la motovedetta CP 870 deputata al soccorso, in collaborazione con il servizio del 118, ha inoltre recuperato, assistito e trasportato dal Porto della Madonna al pronto soccorso del locale presidio ospedaliero un ragazzo di 21 anni che ha subito la lussazione della spalla in seguito ad una caduta.

La Capitaneria di Porto di La Maddalena invita, pertanto, l’utenza che naviga abitualmente nelle acque dell’Arcipelago al rispetto della normativa in vigore inerente la tutela dell’ambiente marino e costiero ed, in particolare,  alla considerazione di quei paradisi naturali tanto fragili e che è dovere di tutti proteggere.

Guardia Costiera La Maddalena

 

Share This: