Blog

Olbia: scoperta un’organizzazione dedita alla vendita di beni di lusso contraffatti. Sequestrate 1500 borse
00
 

OLBIA. I Carabinieri del Reparto Territoriale di Olbia, nel corso dei mesi estivi, hanno svolto numerosi e mirati servizi di osservazione al fine di ricostruire il flusso della merce contraffatta che viene venduta da ambulanti nelle più importanti località turistiche della Costa Smeralda e di tutta la Gallura. L’indagine, grazie anche alla preziosa collaborazione dell’Ufficio  Anti-Contraffazione del Gruppo LVMH “Louis Vuitton”, proprietario di numerose aziende di alta moda, come Bulgari, DKNY, Fendi, Givenchy, Kenzo, Loro Piana, la stessa Louis Vuitton, nonché di orologi, alcolici, cosmesi e di editoria, ha permesso di localizzare alcuni punti di raccolta e smistamento dei prodotti, principalmente articoli di pelletteria di prestigiose marche anche di altre case di alta moda quali Louis Vuitton, Yves Saint Laurent, Gucci, Hermes, Chanel, Michael Kors, Burberry, Go Yard, Guess e Fendi. A seguito di diverse perquisizioni sono stati sequestrati circa 1500 articoli, definiti dagli esperti come veri e proprio falsi d’autore, che una volta immessi nel mercato avrebbero comportato un importante guadagno illecito stimato in alcune centinaia di migliaia di euro e danneggiato seriamente il commercio locale nonché quello stesso delle blasonate marche. I Carabinieri del NORM di Olbia al termine dell’attività hanno deferito in stato di libertà 8 cittadini extracomunitari, tutti ambulanti di nazionalità senegalese, responsabili, in concorso fra loro, di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione. Da quanto è emerso sinora l’organizzazione era composta solo da stranieri, senza l’appoggio di locali. L’attività prosegue per cercare di individuare i canali di approvvigionamento della merce contraffatta, nonché la produzione, comunque non in Sardegna.

Share This: