Blog

Controlli demaniali e sicurezza balneare: Elevate multe e sequestri
00
 

La Maddalena, 7 Luglio 2017

Prosegue a pieno ritmo l’attività di controllo posta in essere dagli uomini e donne della Capitaneria di Porto di La Maddalena, coordinati dal Direttore Marittimo di Olbia – C.V. (CP) Maurizio Trogu, nell’ambito della più vasta operazione “Mare Sicuro 2017”.  In particolare negli ultimi giorni sono state svolte diverse operazioni mirate alla tutela della libera fruizione del demanio marittimo oltre che al rispetto delle regole imposte dall’ordinanza di sicurezza balneare.

Nell’Isola di Spargi, nella nota località turistica di “Cala Granara” è stata doppiamente sanzionata n. 1 unità da diporto per aver ormeggiato all’interno della fascia di mare riservata alla balneazione. La predetta unità ha successivamente trasportato, in più viaggi, a riva, lettini ed ombrelloni al fine di “improvvisare” una postazione balneare, noncurante di effettuare ripetute navigazioni all’interno della fascia di mare riservata ai bagnanti.

Altra importante attività è stata svolta, grazie anche alle segnalazioni di comuni cittadini, presso la “spiaggia dello strangolato” ove una locale scuola di vela procedeva a mettere in mare le proprie imbarcazioni a vela, nove in tutto, all’interno della spiaggia pubblica e relativo specchio acqueo, in un tratto di mare ristretto, notevolmente frequentato da bagnanti e privo di corridoio di lancio. Tale attività, svolta nella totale inosservanza delle norme sulla sicurezza dei bagnanti e della tutela della pubblica incolumità, veniva svolta in maniera illecita tutte le mattine, sia per mettere in acqua le barche sia successivamente al rientro, effettuando, a volte, dei veri e propri “slalom” tra i bagnanti presenti a mare e sulla spiaggia. Al titolare della scuola vela è stata contestata la violazione delle norme inerente la sicurezza della balneazione con una sanzione di 1032 euro.

Infine, a La Maddalena, è stata accertata un’occupazione abusiva demaniale della battigia mediante il posizionamento di diversi lettini senza alcun tipo di autorizzazione che venivano lasciati notte e giorno impedendo la libera fruizione dell’arenile. I lettini, sei in tutto, sono stati posti sotto sequestro penale.

Le attività di controllo, che proseguiranno per l’intera stagione estiva, mirano a scoraggiare e colpire tutti quei fenomeni di abuso che di fatto impediscono ai cittadini la libera fruizione del mare. A tal fine la Guardia Costiera sensibilizza tutti gli operatori del settore turistico balneare ed i fruitori del mare a porre la massima attenzione sul rispetto delle norme previste dall’Ordinanza Balneare, con particolare attenzione alla sicurezza della balneazione ed alla salvaguardia della vita umana in mare.

C.P. GUARDIA COSTIERA LA MADDALENA

Share This: