Blog

La Chiesa denuncia gli ultimi gravi fatti accaduti a La Maddalena: “Sono metodi mafiosi, da condannare”.
 

‘Facciamoci un esame di coscienza e chiediamoci dove stiamo andando’.

Don Davide Mela, vice parroco della Parrocchia di ‘Santa Maria Maddalena’ ha preso posizione nel merito degli ultimi gravissimi fatti che hanno portato all’incendio della motobarca ‘Imbroglio’, al danneggiamento di un’auto poco distante dal cantiere Fara, che ospitava l’imbarcazione distrutta dalle fiamme, senza dimenticare l’incendio che ha distrutto diversi automezzi della raccolta dei rifiuti, all’interno dell’isola ecologica, a Moneta.

“Da pastore della comunità cristiana- ha proseguito Don Davide, ribadendo la presa di posizione della Chiesa locale, durante le celebrazioni domenicali- condanno l’atto  che va contro le famiglie, che dall’utilizzo del peschereccio orientavano la loro vita. Luogo di lavoro, dove trascorrevano parte della giornata, meta di gioia, fatiche, sofferenze e soddisfazioni.

Insomma, per loro una seconda casa.

Invito, quindi, tutta la comunità a stringersi attorno a quanti sono stati colpiti da questi ultimi atti, che vanno assolutamente condannati’.

“Sono metodi mafiosi-ha detto il Parroco, Don Domenico Degortes, dall’altare, durante la Santa Messa domenicale delle 18- Da condannare!”.

Lorenzo Impagliazzo

Commenti

commenti