Blog

Problema dell’ufficio turistico risolto con un Touch
 

Dopo il primo meeting Eureka che si è svolto qualche giorno fa presso l’Hotel Excelsior, i giovani dei tavoli vincitori, si sono messi subito all’opera per trasformare le idee in progettualità. Uno dei progetti vincitori del convegno è stato protocollato all’attenzione dell’assessorato al turismo del Comune.

L’idea, che i ragazzi hanno denominato “info-desk touch”, è una delle tre che ha trionfato al tavolo start up imprese e turismo e mira a migliorare un reparto come l’ufficio turistico che di sovente è in affanno a causa della carenza di personale.

La proposta è volta a creare presso l’ufficio turistico, ma possono essere anche collocate lungo le vie o nelle piazza principali e in porto, delle piattaforme di informazione digitali touch screen utili a migliorare i servizi di accoglienza ed informazione. Le piattaforme Touch consentiranno ai turisti di ricevere informazioni multilingua su una pluralità di contenuti: dall’indicazione dei percorsi per raggiungere le spiagge, agli orari dei traghetti o di apertura dei musei, alla consultazione del calendario degli eventi estivi nonché informazioni di pubblica utilità come le indicazioni per raggiungere ospedali o contattare le forze dell’ordine o di soccorso.

Grazie a questo progetto i turisti potranno attingere autonomamente h24 tutte le informazioni utili nella propria lingua senza doversi rivolgere necessariamente ad un informatore turistico che comunque continuerà ad esercitare la sua attività per eventuali difficoltà più complesse legate al soggiorno degli ospiti.

Non ci siamo inventati niente di nuovo – afferma il Consigliere Fabio Lai – in alcuni paesi turisti già le adoperano. E’ un progetto che fornisce al turista un servizio di informazione veloce e moderno, alleggerisce il lavoro dell’ufficio turistico garantendo contestualmente una continuità oraria di fruizione delle informazioni nettamente superiore anche nei giorni festivi. Non sottovaluterei infine l’aspetto ambientale con la possibilità di risparmiare ingenti quantità di carta che ogni anno viene utilizzata per dépliant e brochure. I Digital Desk info potrebbero funzionare anche tramite piccoli pannelli solari che avvicinerebbe l’isola verso l’obiettivo della Smart City.

Commenti

commenti