Blog

Saltano i Giochi della Gioventù e spunta la polemica
 

Dopo quasi un decennio di sospensione, l’assessorato allo sport appena insediatosi in collaborazione con il comitato “Olimpiadi della gioventù” presieduto da Claudia Branca ed opportunamente istituito dall’assessore Fabio Lai, era riuscito a far rinascere i Giochi della Gioventù. L’evento per ben due anni consecutivi, dopo il suo ripristino, aveva coinvolto famiglie, associazioni sportive ed il mondo della scuola in molteplici discipline dell’atletica leggera, coniugando gare e divertimento per bambini.

Dalla prima alla seconda edizione dei nuovi giochi il numero dei bambini partecipanti era quasi triplicato arrivando sino a 392 bambini partecipanti.

La grande novità assoluta della seconda edizione era stata una personalizzazione dell’ex assessore Fabio Lai. Per la prima volta nella storia dei giochi, la premiazione è avvenuta per mezzo di una grande coppa alta oltre 1,10mt, che l’allora assessore allo sport Fabio Lai aveva comprato con la sua indennità, nella quale è stato inciso il nome dell’Istituto vincitore di Moneta.

Coppa che, un po’ come avviene nei college americani, sarebbe dovuta essere rimessa in gioco l’anno successivo per la terza edizione. Edizione che non si è mai disputata nonostante l’obiettivo annunciato dall’amministrazione di consolidare nel tempo l’importante manifestazione.

“Il ripristino di questo evento – afferma l’ex assessore allo sport Fabio Lai – era un’importante eredità che ci eravamo impegnati a lasciare alle nuove generazioni. Purtroppo nonostante le promesse e gli annunci così non è stato. Ritengo sia stato un grave errore non continuare a lavora per mantenere viva questa bella manifestazione che non è stata solo un momento di agonismo, bensì un veicolo di valori e di crescita per tanti bambini. In soli due anni eravamo riusciti a coinvolgere quasi 400 bambini e le loro famiglie segno evidente di quanto sia sentita questa manifestazione dalla collettività”.

Fabio Lai

La risposta del Vice Sindaco di La Maddalena, Massimiliano Guccini.

“Sulla sicurezza dei bambini non si scherza”- dichiara l’Assessore Massimiliano Guccini in risposta alla polemica innescata su Facebook dal Consigliere Fabio Lai.

“L’Amministrazione voleva che i giochi della gioventù avessero luogo anche quest’anno, ma solo ed esclusivamente sotto la gestione della scuola con il prezioso supporto delle Associazioni.

Spostare dalle classi centinaia di bambini per diverse volte al fine di partecipare alle prove e ai giochi non è cosa da poco considerato che si tratta anche di piccolissimi atleti.

Sulla sicurezza dei bambini non si scherza è una cosa estremamente seria e delicata.

La scuola, è stata più volte sollecitata dall’Amministrazione per gestire l’edizione di quest’anno ma, per motivi che non spetta a noi descrivere e commentare, non ha portato avanti il progetto.

Tuttavia possiamo dare notizia che l’evento per il prossimo anno è già in programmazione perché si tratta di una bella manifestazione.

Notiamo che non si perde occasione, anche quando si tratta di bambini, per fare polemica politica.”

Massimiliano Guccini

Commenti

commenti