Blog

Tenta di rapinare l’albergo in cui alloggia.
 

Nella notte i Carabinieri delle Stazioni di Porto Cervo, di Arzachena e del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Olbia sono intervenuti a Baia Sardinia presso un noto Hotel di lusso per un tentativo di rapina subito dal portiere notturno.

Giunti sul posto i militari si sono trovati di fronte ad una situazione singolare. Dalla testimonianza del portiere è emerso che uno dei clienti, riconosciuto perché pochi minuti prima della rapina si era avvicinato al portiere notturno, che aveva appena intrapreso il proprio turno di servizio, e gli aveva chiesto alcune informazioni per sapere dove potesse acquistare delle sigarette.

Pochi minuti dopo si è ripresentato presso il banco della reception, dove si trovava lo stesso portiere, con la differenza che questa volta era vestito nello stesso modo, ma aveva il volto travisato con una fascia che lo copriva parzialmente.

A quel punto, utilizzando un bicchiere (di quelli in dotazione alle camere dello stesso Hotel) parzialmente rotto e sporco di sangue, ha minacciato il portiere notturno intimandogli di consegnare i soldi che aveva nella cassaforte.

Il dipendente dell’Hotel, probabilmente stupito da quanto stesse accadendo, ha reagito prontamente alla minaccia spaventando il rapinatore improvvisato e lanciando contro di lui la prima “arma” che è riuscito ad impugnare (una spillatrice da cancelleria) mettendolo in fuga.

Giunte le pattuglie sul posto, anche grazie alla collaborazione delle Guardie Giurate che stavano vigilando nella zona di Baia Sardinia, hanno individuato un uomo, classe 87 di Ittireddu, già noto alle Forze di Polizia, il quale è stato accompagnato in caserma e denunciato per tentata rapina aggravata.

Nel corso della perquisizione l’uomo aveva gli stessi abiti descritti dal portiere e nella camera a lui in uso è stato trovato un solo bicchiere di vetro, l’altro non è stato trovato, ma in bagno i militari hanno trovato la confezione in plastica, rotta, che avrebbe dovuto contenere il secondo bicchiere in dotazione, probabilmente quello usato per tentare la rapina.

LEGIONE CARABINIERI SARDEGNA

Comando Provinciale di Sassari

Commenti

commenti