Blog

Le mamme donano un fasciatoio al Paolo Merlo
 

Le mamme protagoniste della battaglia dei pancioni, passata alla cronaca nazionale come la più grande battaglia dei territori, scendono nuovamente in piazza. Questa volta non per protestare contro i taglia alla sanità, ma nei panni di Babbo Natale.

Una delegazione del comitato delle neo-mamme ha donato all’ospedale Paolo Merlo un fasciatoio per bambini da collocare nel reparto di igiene pubblica della sede di Padule. Reparto che in passato è stato al centro di numerose polemiche a causa delle lunghe file per poter vaccinare i bambini. Il problema era nato dalla possibilità di poter vaccinare per una sola volta alla settimana e per un numero limitato di venti vaccini.

“Un piccolo gesto – afferma la portavoce Stefania Terrazzoni – che sicuramente non cambia la grave situazione in cui ci ha fatto sprofondare le politica sanitaria regionale ma che serve per dimostrare vicinanza anche alle future mamme”. “Quella stessa vicinanza che, chi di dovere, non ha avuto nei nostri confronti”.

“Per poter vaccinare i nostri bambini – afferma Valeria Frau – eravamo costrette a presentarci in reparto molte ore prima, fin dalle sei del mattino per poter prendere il posto. Ore ed ore di fila senza avere la possibilità di cambiare i nostri piccoli in maniera agiata. Ma si sa, i bambini non votano quindi non interessano alla politica”.

“Per risolvere i problemi dovrebbe esserci una campagna elettorale al mese – afferma Stefania Ledda – politici che per anni non hanno mosso un dito per la sanità negli ultimi mesi hanno dato una accelerata incredibile e questo è sotto gli occhi dei più. Questo piccolo dono per noi ha un importante significato perché risolverà un problema alle future mamme che si recheranno al reparto”.

Commenti

commenti