Blog

Commercianti in protesta. I ritardi sul mercato creano un danno.
 

Doneddu: “i lavori dovevano essere finiti a settembre 2017. Questi ritardi creano danno ai commercianti di via XX settembre“.

Secondo il crono-programma dell’amministrazione i lavori del mercato civico dovevano essere ultimati il 25 settembre del 2017 ma, a distanza di oltre due anni dall’annuncio, i lavori sono ancora in corso.

In passato ci furono già forti contestazioni da parte dei commercianti per l’inizio dei lavori in piena stagione ma le rassicurazioni che sarebbero finiti in tempi certi sono naufragate nella realtà dei fatti.
Ad oggi, infatti, il mercato civico è ancora un cantiere a cielo aperto che ha suscitato la rabbia dei commercianti di via XX settembre.


Faccio mio il malcontento dei commercianti – afferma Monia Doneddu – questi ritardi creano un danno al comparto di zona. I lavori dovevano essere conclusi nel 2017 mentre oggi, in piena stagione, ci sono ancora lavori in corso che in alcune ore del giorno impediscono ai turisti di raggiungere le nostre attività. Inammissibile che l’accesso alla via venga limitato da reti arancioni”.

“Capiamo l’importanza del decoro urbano tramite aiuole di fiorellini colorati ma ci sono delle priorità – continua Doneddu – ed una di queste è proprio tutelare chi lavora.

Purtroppo la stagione si è limitata a due soli mesi ed è impensabile che in questo periodo i commercianti subiscano un danno del genere”.

M.M.

Commenti

commenti