Home » News » News » Comunicati » “Iniziative oceaniche 2011″: il 24 Marzo pulizia delle spiagge ed educazione ambientale in otto siti di La Maddalena.

Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena – Comunicato stampa del 21 Marzo 2011.

Sedicesima edizione per la manifestazione internazionale: “Iniziative Oceaniche”. Per il secondo anno consecutivo anche il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena partecipa attivamente alla pulizia dei litorali e alla sensibilizzazione ambientale in tutta la comunità dell’arcipelago. Nata sotto gli auspici della Surfrider Foundation Europe, un’organizzazione senza scopo di lucro di spessore internazionale, costituita con l’intento di tutelare in modo sostenibile il mare e le coste e soprattutto informare ed educare le comunità che usufruiscono delle risorse ambientali, “Iniziative oceaniche 2011” interviene operativamente in otto siti sensibili dell’arcipelago.

Nell’ambito dell’iniziativa, l’Ente Parco Nazionale ha voluto organizzare le operazioni di pulizia di alcune spiagge: Bassa Trinita, Spalmatore, La Spiaggia dei disabili, Costone, Cardellino, Monti da’ Rena, Abbatoggia e Tegge, coinvolgendo nelle operazioni l’amministrazione comunale di La Maddalena che si occuperà del ritiro e dello smaltimento dei rifiuti raccolti, la Capitaneria di Porto, il Corpo Forestale dello Stato, l’arma dei Carabinieri, le scuole cittadine: scuola media Istituto comprensivo, l’Istituto San Vincenzo, l’Istituto Nautico Domenico Millelire e il Liceo Giuseppe Garibaldi per un totale di 280 tra ragazzi e insegnanti coinvolti. Aderisce all’iniziativa anche il mondo dell’associazionismo cittadino tradizionalmente legato alle attività proposte dall’Ente Parco: l’associazione Liska, l’associazione Giovanni Cesaraccio, il Cts e la sezione locale di Italia Nostra.

È importante ricordare che le giornate di raccolta dei rifiuti proposte da Surfrider Foundation Europe rappresentano un’operazione necessaria che si prefigge lo scopo di sensibilizzare il grande pubblico, e i giovani in particolare, sull’impatto delle attività umane sull’ambiente e sui gesti da adottare per ridurre tale impatto. Nonostante il fatto che la rimozione dei rifiuti dalle spiagge non sia una competenza riconducibile al Parco, l’educazione ambientale e la sensibilizzazione sulle tematiche direttamente collegate – come la necessità di avere un comportamento corretto sotto questo punto di vista ed evitare l’abbandono di rifiuti – sono invece in piena sintonia con le sue finalità istitutive e costituiscono politiche attive finalizzate a mitigare l’impatto turistico sull’Arcipelago.

Inoltre, mobilitare ed allertare la popolazione locale e mondiale, che sarà impegnata nello stesso weekend a svolgere attività simili in ogni parte del pianeta, significherà dare la possibilità a ciascun individuo di essere impegnato in un’azione di responsabilità cittadina di grande valore e contestualmente agire sulle istituzioni ad ogni livello affinché queste ultime sposino iniziative che si occupino della problematica dei macrorifiuti.

Il week end tra il 24 e il 27 marzo 2011 le organizzazioni che hanno aderito iscrivendosi al sito ufficiale della manifestazione saranno chiamate a fornire un report dei risultati raggiunti. I dati di questa raccolta saranno poi inseriti in un sistema di valutazione globale che conteggerà il numero di sacchi raccolti. Anche i privati cittadini che volessero unirsi alle organizzazioni impegnate nella manifestazione potranno presentarsi in uno degli otto siti sopraccitati.

«Manifestazioni di questo tipo hanno una doppia finalità – spiega il Presidente del Parco Giuseppe Bonanno – da un lato, intervengono concretamente nel ripristino di aree e siti naturali di pregio degradati dalla presenza dell’uomo. Dall’altro, impongono una riflessione sulla necessità di un intervento di educazione ambientale permanente. Il Parco pone tra le sue finalità istitutive principali gli interventi di educazione ambientale, queste giornate operano in questa direzione».

 

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità