Home » News » News » Scuola » Esclusiva: Dal diario di bordo degli studenti dell’Istituto Tecnico Nautico La Maddalena, in crociera.

di Andrea Deriu e Salvatore Scodellaro.

Mercoledì 13 Aprile.

Ore 06.00. Il vento si è attenuato e la nostra avventura ha inizio. Finalmente molliamo gli ormeggi!

Ore 07.00. Navighiamo a motore verso Capo Testa, il mare è piuttosto mosso e il sole è nascosto tra le nubi.

Ore 08.00. Siamo quasi al traverso di Capo Testa; il mare è impetuoso. Ogni tanto scaliamo onde di 4/5 metri, alcuni di noi sono sfiniti, ma non si può tornare indietro.

Ore 10.20. Siamo quasi al traverso di Isola Rossa e proprio quando siamo con il morale a pezzi, a circa 200 metri a prora, avvistiamo due balene comuni: nuotano mansuete cavalcando le onde. Che forza, un vero spettacolo della natura! Da quel momento come per incanto la nostra navigazione migliora, il mare diventa via via più mansueto, un leggero levantino ci permette di aprire il fiocco e procediamo più stabili verso il porto di Stintino.

Ore 14.30. Arriviamo a destinazione: Stintino. Siamo stremati, ma felici di aver raggiunto la meta e, dopo aver ormeggiato le nostre imbarcazioni, ci apprestiamo a trascorrere una serena serata nel suggestivo porticciolo.

Giovedì 14 Aprile.

Ore 8.00. Sveglia per un’escursione via bus nel Parco regionale di Porto Conte.

Ore 10.10. Arrivo a Porto Conte. Veniamo accolti nella sede del Parco regionale chiamata “Casa Gioiosa”: una vecchia colonia agricola penale, nella quale – dopo aver partecipato a una breve conferenza stampa – visitiamo “Cala della barca”.

Ore 16.30. Ritorniamo al molo di Stintino per i preparativi della partenza per Cala Reale, sull’isola dell’Asinara.

Ore 17.15. Partenza per Cala Reale con una leggera brezza da nord-ovest che ci permette di testare le vele.

Ore 18.00. Arrivo a Cala Reale: un vero paradiso naturale, seguiti da un timido tramonto. Affascinati dal paesaggio, alcuni di noi non resistono alla tentazione di tuffarsi nelle acque cristalline del mare che circonda l’isola.

Ore 21.00. Cena con tutti i membri dell’equipaggio e subito a letto, così da essere pronti ad affrontare la giornata successiva.

Venerdì 15 Aprile.

Ore 8.00. Sveglia per visitare l’isola dell’Asinara e, dopo una conferenza stampa, insieme ai nostri compagni di viaggio di Porto Torres, ci dirigiamo verso le imbarcazioni per prepararle alla prossima partenza.

Ore 12.30. Molliamo gli ormeggi e incominciamo la navigazione a vela-motore. Il mare è calmo e il sole, prima assente, trasforma la giornata. Avanziamo con rotta vera 70 gradi e con una velocità di 7 nodi.

Ore 14.00. L’orizzonte viene dipinto da una fitta nube. Il vento comincia a soffiare da nord-ovest. Passano pochi minuti e rinforza sino a toccare i 35 nodi; le vele si tendono, le creste delle onde si innalzano sino a impedirci la navigazione per La Maddalena.

Ore 16.00. Cambiamo rotta per Castelsardo. Gli equipaggi sono messi a dura prova, ma si fanno trovare pronti e le imbarcazioni rispondono bene ai comandi.

Ore 17.00. Arriviamo a Castelsardo felici di essere riusciti a formare un equipaggio ben affiatato e, una volta ammainate le vele e ormeggiate le nostre barche, ci prepariamo per la nottata, con un occhio a scrutare il cielo per vedere il tempo che la giornata di domani ci riserverà.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Il Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico Nautico di La Maddalena, prof. Giovanni Marzano, informa che oggi (sabato, 16 aprile 2011) causa condimeteo avverse, gli equipaggi non saranno a Cala Gavetta per le cerimonie previste, rimandate probabilmente a lunedì 18 aprile.

 

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità