Home » News » News » Attualità » Parco Arcipelago La Maddalena: Laboratori didattici, aperte le iscrizioni per le iniziative di aprile.

Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena – Comunicato stampa del 16 Febbraio 2012.

Sono aperte le iscrizioni al Cantiere di creazione infantile “Costruiamo in una stagione”, il cui svolgimento è previsto a partire dal prossimo mese di aprile.

Organizzate nell’ambito dei laboratori di educazione ambientale del Parco e rivolte ai bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni, le attività saranno curate dai responsabili dell’associazione Ouroboros, Elena Morando e Alessandro Carboni, e si svolgeranno nei locali del CEA (Centro di educazione ambientale) del Parco a Stagnali presso il Laboratorio della conoscenza.

La partecipazione al cantiere didattico è gratuita e potrà coinvolgere fino a un massimo di trenta ragazzi; il termine ultimo per la richiesta di iscrizione è fissata al 31 marzo prossimo.

Per informazioni in merito è possibile scrivere all’indirizzo mail cantiereinfantile@gmail.com oppure telefonare ai numeri 339-8797915 e 339-5644608.

Il calendario dettagliato dei laboratori verrà indicato concordemente alle esigenze dei partecipanti dopo che sarà conclusa la raccolta delle iscrizioni; al termine delle attività è previsto un allestimento finale aperto ai bambini e ai genitori.

 Scheda sul Laboratorio di creazione infantile “Costruiamo in una stagione”

I due ideatori del progetto, Elena Morando e Alessandro Carboni dell’associazione “Ouroboros”, guidano gli studenti in età compresa tra i cinque e gli undici anni alla scoperta del mondo fantastico dei fratelli Grimm, rielaborando la fiaba di “Hansel e Gretel“ all’interno di un “cantiere”, che nell’elaborazione didattica proposta è un luogo fisico, una stanza sufficientemente ampia per giocare e inventare e costruire nuovi mondi.

Nel cantiere si ascolta la narrazione a puntate di una fiaba e, a partire dal racconto, si costruiscono oggetti:  fiori, pesci, rondini, foreste. Le cose costruite, a loro volta vengono riutilizzate per inventare nuove forme, nuove narrazioni. Si gioca in questo modo a riutilizzare i materiali e costruire con poco.

Fuori dal cantiere, nello spazio all’aperto si gioca ad esplorare concretamente la natura: le foglie, gli alberi, i sassi seguendo la stessa tecnica di “ricostruzione” e “riutilizzo” adottata all’interno del “cantiere”.

Concluso il primo ciclo di incontri con una rappresentazione finale presso il CEA Centro di educazione ambientale a Stagnali, si lavora in questi giorni al secondo ciclo di appuntamenti.

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità