Blog

Sequestrate 100 banconote da 50 euro false, nascoste nei bagagli di due giovani.
 

Olbia, 1 Maggio 2012.

Comando Provinciale Guardia di Finanza-Sassari.

I cani antidroga hanno indicato un’autovettura tra le tante che stavano sbarcando nel porto di Olbia dal traghetto partito da Civitavecchia.

I due giovani che erano a bordo però non hanno mostrato alcun segno di nervosismo perché erano certi di non trasportare stupefacenti. Non hanno però immaginato che il controllo sarebbe stato, come sempre, minuzioso.

E nei bagagli – all’interno di fogli di giornale – sono state rinvenute 100 banconote false da 50 Euro.

I due giovani (un ragazzo originario della Campania ed una ragazza del sassarese, entrambi maggiorenni e con qualche precedente di polizia) sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Tempio Pausania per detenzione di banconote contraffatte, reato previsto e punti dall’art. 453 del Codice Penale con la pena della reclusione da 3 a 12 anni e la multa da 516 a 3.098 Euro.

Non è la prima volta che i Finanzieri nel corso delle attività di controllo economico del territorio si imbattono in valuta falsa. Anche nel mese di dicembre, infatti, le Fiamme Gialle olbiesi hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria di Tempio Pausania 3 persone che trasportavano oltre 3.000 Euro in banconote false da 20 e 50 Euro.

Nelle ultime settimane è stata segnalata un’apparente recrudescenza del fenomeno della spendita di banconote false nel Nord Sardegna e il sequestro di questi giorni sembra esserne una conferma specialmente per le banconote da 50 Euro che, statisticamente, risultano tra quelle maggiormente contraffatte.

L’occasione è propizia per sollecitare la massima attenzione nella popolazione allorquando si ricevono banconote, per le quali a volte viene chiesto il cambio con scuse anche futili. Di norma, già al tatto è possibile verificare la differenza rispetto alle banconote originali. Nel caso di dubbio è opportuno rivolgersi alla Guardia di Finanza attraverso il Numero di Pubblica Utilità “117” ovvero alle altre Forze di Polizia.

E’ opportuno ricordare che l’eventuale tentativo di spendere una banconota falsa è di per sé un reato che impone la denuncia e, in caso di flagranza, anche l’arresto.

Commenti

commenti