Home » News » News » Attualità » La Maddalena: Arriva l’esito dei campionamenti, “acqua idonea al consumo umano”.

Comunicato Stampa. ASL OLBIA- DIREZIONE GENERALE.

Il Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione scrive al sindaco Comiti

OLBIA, 20 GIUGNO 2012 –

“Sono tornati nella norma i parametri delle acque di La Maddalena”, spiega Maria Rita Ara, responsabile del Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione (Sian) della Asl di Olbia, che nella tarda mattinata di oggi ha inviato una comunicazione al primo cittadino Angelo Comiti, comunicandogli l’esito degli esami effettuati in seguito al prelievo delle acque effettuato a La Maddalena il 4 giugno 2012.

“L’acqua di La Maddalena è idonea al consumo umano”, si legge nella nota inviata oggi al primo cittadino dal Servizio di Igiene alimenti e nutrizione.

La Asl di Olbia nei 26 comuni che ricadono nel territorio di sua competenza effettua periodicamente campionamenti nei “punti prelievo” disseminati nel territorio. I campioni delle acque vengono poi spediti all’Arpas, che effettua le analisi e rilascia i certificati: in caso di “fuori norma” l’Arpas allerta immediatamente la Asl di Olbia che invia comunicazione all’amministrazione comunale cui compete l’emanazione dell’eventuale ordinanza.

I trialometani sono dei sottoprodotti della disinfezione. Si tratta di sostanze che si formano durante la reazione fra cloro e la materia organica contenuta nell’acqua; concentrazione che aumenta nelle acque superficiali e con l’aumento della temperatura”, spiega la Ara che invita la popolazione alla tranquillità, in quanto “esistono degli organi deputati al controllo periodico delle acque, in questo caso l’azienda sanitaria, che opera proprio per tutelare la salute della popolazione”.

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità