Home » News » News » Comunicati Forze dell'Ordine » 50 ovuli nell’intestino: ha rischiato la vita. Arrestato al porto di Olbia.
Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Olbia, maggio 2013.

Aveva ingerito 50 ovuli contenenti oltre 700 grammi di eroina, ma ha rischiato di perdere la vita. Grazie al pronto intervento dei medici del “Giovanni Paolo II” di Olbia, con un intervento chirurgico, è stato possibile recuperare l’ultimo ovulo.

Il “corriere”, S.S., un cittadino nigeriano di 40 anni, era sbarcato dal traghetto proveniente da Civitavecchia, ma le unità cinofile Vagyf e Aglot hanno subito mostrato interesse per i suoi abiti ed il bagaglio.

I militari, nonostante le frasi di circostanza del soggetto, hanno sospettato potesse trattarsi di un “ovulatore” e lo hanno accompagnato al nosocomio cittadino ove gli accertamenti radiologici hanno visualizzato una decine di corpi estranei nell’addome.

La lunga e complessa evacuazione non ha però portato all’espulsione dell’ultimo ovulo che, con il passare delle ore, avrebbe potuto anche rompersi e così portare alla morte il nigeriano.

I medici hanno così deciso di procedere con un intervento chirurgico che la consentito l’estrazione, di fatto salvando la vita al corriere.

Tratto ovviamente in arresto, egli è ancora in ospedale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di essere trasferito presso il carcere di Nuchis.

Lo stupefacente avrebbe orientativamente consentito di ricavare almeno 200.000 €uro con la vendita in dosi.

Col. t. SFP Corrado Pillitteri Comandante Provinciale della Guardia di Finanza.

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità