Home » News » News » Comunicati » GSPC:”Cosa sta tramando la Asl n.2 nei confronti del Centro Iperbarico di La Maddalena?”.
Ospedale La Maddalena
Ospedale La Maddalena

La Maddalena, 18 Giugno 2013.

Documento elaborato dal Gruppo Socio-Politico Cristiano di La Maddalena.

È veramente enigmatico comprendere cosa stia tramando la ASL n.2  nei confronti del Centro Iperbarico del Presidio Ospedaliero di La Maddalena.                                                                                                                                                                                La Camera iperbarica, che era stata bloccata perché le direttive attuali la ritenevano obsoleta, è stata adeguata alle normative di legge ed ora è funzionante, però, contestualmente viene progettata l’acquisizione di un’altra e sono iniziati i lavori per collocarla adiacente alla prima.

E’ facile considerare che avrebbe un senso tutto questo dispendio finanziario se la richiesta di trattamenti fosse superiore all’offerta che la struttura assolve. No, non è cosi, perché  i trattamenti sono meno del 50% della potenzialità che la camera iperbarica esistente offre. E allora? Perché raddoppiare il servizio pur sapendo che una delle due verrà soppressa?

Va precisato che non è verosimile l’uso contestuale delle due strutture perché non c’è la richiesta, non c’è  il personale, ed i costi per tenerle operative entrambe diverrebbero proibitivi. Assieme a questa sequela di dubbi diventa predominante chiedersi: Perché fare questi lavori nei mesi estivi, quando la camera iperbarica dovrebbe funzionare al 100%?

E’ da diversi lustri che non si capisce la politica sanitaria di questa nostra… contraria  ASL n.2.

La stessa che tra pochi mesi, per motivi economici, sancirà l’eccesso di dispendiosità di questo servizio  e arresterà  questa insensatezza, mettendo fuori uso una delle due strutture, portandola chissà dove, o  cosi come ha fatto con la sala operatoria la chiuderà, dopo avere speso un patrimonio che peserà sul nostro ospedale come un macigno.

Ma queste ‘genialità’ chi le avvalla? Perché la ASL n. 2 chiede alla Regione Sardegna per La Maddalena un finanziamento aggiuntivo per poterlo far funzionare, e contestualmente spende cifre notevoli per creare un servizio che non sarà mai produttivo? Di certo per poi gridare allo scandalo sui costi del Presidio.

Se è vero come è vero che questa seconda camera iperbarica ci è stata concessa dalla Comunità Europea, ben venga questo riconoscimento, però la logica impone di non buttare per aria mezzo ospedale ed impiantare un doppione che difficilmente funzionerà in aggiunta all’altro (per mancanza di richiesta, di personale, di fondi), ma di sostituire quella obsoleta con questa, si spera più moderna.

A meno che non si stia creando un polverone per poi portare la prima camera iperbarica da un’altra parte, perché inspiegabilmente divenuta cosi assurdamente e precocemente obsoleta. Trattasi di un altro servizio da smantellare! Attenzione, però, perché questo non sarebbe una ricompensa per La Maddalena, ma un secondo G8.

La  Dirigenza della ASL n. 2 deve venire a La Maddalena e spiegare al paese come intende far funzionare l’ospedale, permettendo o prescrivendo ai chirurghi ed ai ginecologi di operare, attivando l’urologia con lo specialista, l’anestesia con i suoi anestesisti, la sala operatoria funzionante, ma vergognosamente chiusa, la RSA finanziata e poi soppressa per favorire altri territori.

Il paese pretende che il Presidio Ospedaliero e la Sanità che la ASL n. 2 ha azzerato riprendano a funzionare.

Basta con i G8 sanitari, basta con l’ossessione del Direttore Generale di chiudere il punto nascite (vedi acquisto di incubatrice da trasporto ed ambulanza compatibile), anticipando e creando disagi ancora prima che venga legiferato in merito alle isole minori.

Basta medici, infermieri, tecnici, o.s. ed altri ad operare dentro una struttura priva di stimoli, ragioni, fini.

Basta depauperare la Maddalena: la Regione Sardegna deve intervenire e verificare se dietro tutti questi autoritarismi c’è un ritorno razionale o l’ennesimo scippo mascherato da confusionario tecnicismo.

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità