Home » News » News » Attualità » Bivacchi e sporcizia in un angolo di Paradiso dell’Arcipelago.
Rifiuti lungo il sentiero di Testa del Polpo
Rifiuti lungo il sentiero di Testa del Polpo (foto Patrizia Gaddoni)

Quando l’inciviltà supera ogni tolleranza e ogni limite.

Di Lorenzo Impagliazzo.

Si ripete da qualche tempo, quasi un rituale nei fine settimana.

Uno fra i siti più belli e apprezzati dell’Arcipelago: Giardinelli, noto per la spiaggia di ‘Capocchia du purpu’ (testa del polpo), per arrivare alla quale si percorre a piedi un piccolo sentiero, tra rocce e vegetazione, è divenuto meta di bivacchi e spuntini di taluni che, noncuranti delle più elementari regole del vivere civile, abbandonano rifiuti di ogni genere in piccoli e grandi sacchi, alimentando le scorribande di cinghiali e altri animali, che completano l’opera disseminando in quest’angolo di paradiso ogni genere di alimenti e indifferenziato.

Le foto che vi mostriamo testimoniano quanto grande sia lo scempio che turisti e residenti sono costretti a vedere quando si avventurano da quelle parti.

Non è tanto l’entità del danno che preoccupa, quanto l’assoluta mancanza di regole che anima i responsabili di questi comportamenti.

Usufruire delle bellezze di una natura senza eguali è un diritto di tutti, deturparla noncuranti di un degrado che a lungo andare potrebbe compromettere seriamente l’ecosistema del sito in questione è un reato.

Foto0541

Portar via i resti di uno spuntino abbondante, specialmente dopo averlo raccolto in buste e bustoni (pur non avendo fatto la differenziata!), è il minimo che si possa chiedere.

Foto0544

Invece niente: Lattine, bottiglie, cartacce, forchette di plastica. Si trova di  tutto a ridosso degli alberi che indicano la strada che fa da apripista al mare cristallino, di fronte a Caprera. Persino i resti colorati di amori consumati.

Le segnalazioni sinora non hanno portato ad alcun risultato.

Sicuramente l’Isuleddu non è l’unico esempio di inciviltà, ma potrebbe (sperare non costa nulla) rappresentare l’inizio di un cambiamento profondo nell’agire di alcune persone, che perseverano nell’anteporre i propri limiti e un grande menefreghismo, a danno di se stessi e di un’intera collettività.

Che non può più stare a guardare!

 

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità