Blog

Due persone denunciate per porto abusivo, detenzione illecita e omessa diligenza nella custodia di armi e munizionamento.
00
 

Nuoro, 27 Gennaio 2017 – Scoperto dalla Polizia di Stato un vero e proprio arsenale di armi detenuto da una coppia di ex conviventi di Nuoro, denunciata per porto abusivo, detenzione illecita e omessa diligenza nella custodia di armi e munizionamento.
In particolare, gli operatori della Squadra Volante della Questura di Nuoro sono intervenuti a seguito di denuncia presentata dalla donna, in data 24 gennaio u.s. che accusava di molestie e minacce il suo ex convivente, già autore, a suo dire, di minacce perpetrate nei suoi confronti anche a mezzo di pistola.
I primi accertamenti esperiti hanno permesso il rinvenimento nelle abitazioni dei due ex conviventi di numerose armi, una vera e propria “santabarbara” costituita da otto fucili da caccia, due carabine, due fucili a pompa, una mitraglietta, una pistola, tutte legalmente detenute.
Per la delicatezza e la criticità delle situazioni rilevate dalla donna in denuncia gli operatori della Sezione Volanti e della relativa Squadra di polizia giudiziaria, coadiuvati dal personale della Divisione P.A.S.I. (Polizia Amministrativa e Sociale e dell’Immigrazione) della locale Questura hanno ritenuto opportuno procedere al ritiro cautelare delle armi per evitare che le stesse potessero essere usate illecitamente.
Le successive ispezioni abitative hanno consentito il rinvenimento di centinaia di proiettili di vario calibro illegalmente detenuti, poi successivamente sequestrati. Da qui il deferimento all’A.G. della coppia anche per la non idoneità dei luoghi di custodia delle armi, facilmente accessibili ai minorenni conviventi.
Con l’occasione la Polizia di Stato ricorda ai possessori di armi di custodirli in luoghi idonei così come il relativo munizionamento, soprattutto nei casi di minori conviventi per evitare utilizzi illeciti e degli stessi, con conseguenze anche nefaste per gli interessati.

Share This: