Blog

Dal decreto clima, una concreta possibilità di sviluppo per La Maddalena
 

Marino: “L’istituzione della ZEA contribuisce al rilancio economico dell’Isola

“La nascita delle ZEA, le zone economiche ambientali, previste nel Decreto Clima che ieri ha ottenuto il via libera definitivo alla Camera, rappresenta una concreta possibilità di sviluppo per l’isola di La Maddalena”.

Nardo Marino, deputato del MoVimento 5 Stelle, commenta positivamente il passaggio dell’articolo che prevede agevolazioni e vantaggi fiscali per i Comuni che ricadono nelle aree parco e per le attività imprenditoriali eco-sostenibili.

Il decreto, nel prevedere le misure di contrasto ai cambiamenti climatici e il miglioramento della qualità dell’aria nelle aree protette nazionali, istituisce forme di sostegno alle imprese, nuove o già esistenti, che avviano un programma di attività economiche o imprenditoriali eco sostenibili.

“Il Comune di La Maddalena, ricadendo interamente nell’area parco dell’omonimo arcipelago, godrà dei benefici previsti dal Decreto Clima che disciplina – spiega Marino – forme di sostegno alle nuove imprese ed a quelle già esistenti. Il programma di attività economiche imprenditoriali dovrà essere orientato al contrasto ai cambiamenti climatici, all’efficientamento energetico, all’economia circolare, alla protezione della biodiversità”.

Le imprese beneficiare dovranno mantenere la loro attività nell’area ZEA per almeno sette anni, pena la revoca dei benefici concessi.

“Si tratta – chiude il deputato – di un’ottima opportunità che potrà contribuire al tanto atteso rilancio dell’Isola di La Maddalena. Questo gioiello ambientale, uno tra i più importanti in Italia, dopo gli anni di militarizzazione e la beffa legata al G8, merita di avere una corsia preferenziale per poter sviluppare la propria economia nella direzione più naturale, quella turistica con servizi e imprese attente all’ambiente”.

Redazione lmdTV

Commenti

commenti