Home » News » News » Comunicati » Scongiurato disastro ambientale dalla Guardia Costiera.

Comunicato Stampa del 16.11.2011

Scongiurato disastro ambientale dalla Guardia Costiera.
Una nave rischia di finire contro la scogliera di Monti Russo nei pressi di Santa Teresa Gallura.

Nelle prime ore di questa mattina il personale della Sala Operativa/Centro VTS “Bonifacio Traffic” della Guardia Costiera di La Maddalena, in stretta collaborazione e totale sinergia con la Stazione Costiera Francese di Capo Pertusato, ha scongiurato la collisione contro la costa Nord Orientale della Sardegna (tra Capo di Monte Russu e Punta de li Francesi) nel territorio del Comune di Santa Teresa Gallura, di un mercantile panamense, di circa 1850 tonnellate di stazza e con 1500 tonnellate di grano a bordo, che dirigeva verso le Bocche di Bonifacio.
Gli operatori del radar del Centro VTS di Guardia Vecchia si sono messi in allerta quando la nave non ha effettuato la chiamata via radio, prevista all’ingresso dello stretto internazionale delle Bocche di Bonifacio.
La situazione di emergenza è poi risultata chiara quando è stata attenzionata la rotta seguita dal mercantile che procedeva pericolosamente verso la costa rocciosa di Monti Russu.
Da subito si è cercato di contattare la nave panamense via radio per avvertire il personale di guardia a bordo che l’unità procedeva con una rotta pericolosa, tuttavia per più di un ora la Sala Operativa non riceveva alcuna risposta.
Nell’immediatezza, è stata disposta l’uscita della Motovedetta SAR CP 870 che in pochi minuti si è diretta a massima velocità, nel cuore della notte, per intercettare la nave fuori controllo.
La situazione diventava di estremo pericolo in quanto la motonave dirigeva direttamente contro la costa Gallurese; il cargo era infatti giunto a navigare a circa un miglio nautico dalla scogliera.
Finalmente, dopo ripetuti tentativi, le chiamate della Sala Operativa della Guardia Costiera di La Maddalena ricevevano risposta appena in tempo per evitare l’urto della nave contro la scogliera, mettendo in condizione il Comandante dell’unità di effettuare una repentina inversione di rotta, evitando la collisione e l’eventuale danno ambientale che la stessa avrebbe potuto causare.
La nave riprendeva dunque la navigazione in sicurezza, scortata per un tratto dalla Motovedetta della Guardia Costiera CP 870 e sempre sotto il controllo costante degli operatori del Centro VTS/Sala Operativa.
Circa la condotta irregolare e pericolosa della navigazione dell’unità sono in corso le indagini del caso, che saranno svolte anche congiuntamente presso il prossimo porto italiano di approdo.
Il centro VTS “Bonifacio Traffic” della Capitaneria di Porto di La Maddalena, con sede presso il Forte di Guardia Vecchia, svolge un monitoraggio giornaliero 24 ore su 24 sul traffico navale nella zona delle Bocche di Bonifacio. Questo sistema di controllo del traffico marittimo ha già permesso, come nel febbraio 2010 (evento M/N Rhodanus), di scongiurare incidenti in mare evitando gravi pregiudizi per la salvaguardia della vita umana e dell’ecosistema marino.

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità