Home » News » News » Attualità » NEWS Comando Provinciale Carabinieri Sassari.Tenta il suicidio: Facebook la salva- Incendiata una Fiat- Arrestato per lesioni personali.

Olbia. I carabinieri della Sezione radiomobile del Reparto Territoriale sono intervenuti in un’abitazione in città, dopo la segnalazione al 112 di una donna che stava per suicidarsi.

Un amico di lei, un’infermiera di 51 anni, in contatto tramite facebook, aveva raccolto le ultime esternazioni di una persona che stava combattendo con la solitudine e con i debiti.

I militari si precipitavano all’indirizzo indicato e, non avendo ricevuto risposta dall’interno, entravano in casa dopo aver infranto il vetro di una finestra.

La poveretta era riversa sul pavimento in stato di incoscienza, in un lago di sangue con le vene dei polsi recise.

Accanto al corpo i carabinieri hanno rinvenuto un flacone di tranquillanti vuoto e uno scritto nel quale l’infermiera spiegava il suo estremo gesto.

La donna è stata soccorsa dal 118 e trasportata in ospedale, dove è stata sottoposta a lavanda gastrica e ricoverata, non in pericolo di vita.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Sassari. Verso mezzanotte dell’altro ieri, i carabinieri del Nucleo radiomobile sono intervenuti in via Cilea per l’incendio di una Fiat 500, appartenente ad un artigiano di 30 anni, originario di S. Teresa di Gallura.

I Vigili del Fuoco hanno impedito che le fiamme si propagassero ad altre autovetture ed hanno ipotizzato l’origine dolosa del rogo, che ha distrutto completamente il mezzo.

I carabinieri stanno accertando il movente dell’atto.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Sassari. I carabinieri del Nucleo radiomobile hanno tratto in arresto per lesioni personali gravi Abdelillah AMRANI, marocchino di 36 anni, disoccupato, residente ad Ozieri.

Verso le 3.30 precedenti, in corso Vittorio Emanuele, l’uomo aveva aggredito un suo connazionale di 34 anni, commerciante ambulante residente a Sennori, colpendolo al volto con il collo di una bottiglia di vetro.

Non è ancora chiara la causa del litigio sfociato nel ferimento, ma sembra che i due avessero abusato di alcol.

Il commerciante era stato soccorso da 118 e condotto all’ospedale, dove i medici gli hanno riscontrato la frattura del setto nasale e ferite alla fronte e agli zigomi, per una prognosi di 30 giorni.

Acquisiti gli accertamenti clinici, i carabinieri hanno dichiarato AMRANI in arresto e lo hanno condotto nelle camere di sicurezza della caserma di via Rockefeller, in attesa dell’udienza di convalida.

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità