Home » News » News » Attualità » Mandato di arresto europeo per il reato di traffico di sostanze stupefacenti.

COMUNICATO STAMPA.

Olbia, 31 Maggio 2012.

Verso le 18:10, la Sala Operativa della Direzione Marittima di Olbia riceveva una segnalazione da parte della dipendente Capitaneria di Porto di La Maddalena, afferente una richiesta di assistenza formulata dal bordo dell’imbarcazione da diporto a motore di 15 metri, denominata “PEGASUS” e battente bandiera tedesca, che si trovava alla deriva a circa 45 miglia al traverso di Capo Figari.

Prontamente la predetta Sala Operativa stabiliva un contatto radio con l’imbarcazione ed appurava che a bordo vi erano 3 persone, di cui due di nazionalità spagnola ed una croata, tutte in buono stato di salute e che l’unità da diporto in parola presentava un’avaria ad entrambi i motori. Per detti motivi si disponeva tempestivamente l’uscita della motovedetta CP 894 della Guardia Costiera.

Stante la natura dell’avaria e delle buone condizioni di salute delle persone a bordo, si è ritenuto opportuno mettere in contatto il comandante dell’unità da diporto con delle ditte specializzate nei servizi assistenza alle imbarcazioni in difficoltà.

Alle ore 20:45 circa, la predetta M/V CP 894 raggiungeva l’imbarcazione “PEGASUS” accertando che il personale di bordo si trovava in buone condizioni di salute e che la natura dell’avaria era riconducibile all’esaurimento del carburante.

Nell’attesa dell’arrivo della ditta specializzata incaricata dal comandante del “PEGASUS”, l’equipaggio della Motovedetta della Guardia Costiera procedeva all’acquisizione delle generalità dei tre uomini presenti a bordo e dell’itinerario seguito dall’imbarcazione che, si apprendeva, era partita qualche giorno prima dal porto di Sajdia (Marocco) ed era diretta a Olbia.

Tali informazioni venivano trasmesse dalla Sala Operativa della Direzione Marittima di Olbia al Reparto Territoriale Carabinieri ed avviati gli opportuni accertamenti sull’identità delle persone presenti a bordo dell’imbarcazione.

Alle ore 00:35 circa del 31 maggio, giungeva sul posto l’unità della ditta incaricata di fornire assistenza che iniziava le operazioni ripristino dell’avaria. Dopo circa 2 ore di infruttuosi tentativi di riavviare i motori, il comandante dell’imbarcazione richiedeva alla predetta ditta il rimorchio dell’unità fino al porto di Olbia. La M/V CP 894 scortava quindi il convoglio durante tutto il tragitto.

All’arrivo, alle ore 7:40 circa al Molo Brin del porto di Olbia, i militari della Guardia Costiera e del Reparto Territoriale Carabinieri di Olbia davano esecuzione al mandato di arresto europeo per il reato di traffico di sostanze stupefacenti pendente nei confronti di uno degli occupanti dell’imbarcazione.

Si tratta di Vicente ESCARTIN RIERA, spagnolo di 55 anni, che il 9 novembre 2010 era sfuggito alla cattura durante una vasta operazione antidroga condotta dai carabinieri in varie località della Sardegna, nei confronti di un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e hashish, tra l’Isola, la Calabria, la Spagna e il Belgio.

Nel corso dell’operazione furono arrestate 19 persone, tutte originarie delle province di Cagliari e Oristano, che avevano stretto contatti con due esponenti di rilievo rispettivamente della camorra e della ‘ndrangheta, anch’essi raggiunti dalla stessa ordinanza di custodia cautelare in carcere.

L’imbarcazione è stata sottoposta a sequestro, poiché sono in corso ulteriori accertamenti.

Ten. Col. Gabriele Stifanelli (Comandante Reparto Operativo- Comando Provinciale Carabinieri Sassari).

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità