Home » News » News » Comunicati » Appello del consigliere comunale, Pedroni:’E’ ora di fare una battaglia insieme uniti contro il tentativo aziendale di far morire il nostro ospedale Paolo Merlo’.
Gaetano Pedroni
Gaetano Pedroni

La Maddalena.

Durante le feste natalizie, mentre le famiglie si preparavano a festeggiare l’anno nuovo, la Direzione Generale dell’Asl n. 2 di Olbia, preparava e approvava con Delibera del 28 Dicembre 2012, un Atto Aziendale che per quanto riguarda il Presidio Ospedaliero Paolo Merlo di La Maddalena, come al solito, non fa prevedere nulla di buono.

Il Reparto di Medicina Generale dovrà osservare una cura dimagrante di ben 8 posti letto, con una riduzione da 24 a 18 per la predisposizione di 8 posti letto per lungodegenza.

La soppressione del Punto Nascita di La Maddalena subordinata ad una così detta “riduzione dell’attività necessitata da esigenze di sicurezza di madre e bambino” che si legge potrà essere garantita con la predisposizione di apposita elisuperficie  per l’elitrasporto. Intanto è prevista la riduzione da 4 posti letto esistenti a 2 posti letto.

La riduzione del Servizio di Ostetricia e Ginecologia  da 5 posti letto esistenti a 3 posti letto.

La riduzione del servizio di Oncologia da 2 posti letto esistenti a 1 posto letto.

Unica nota positiva che la Struttura Semplice dipartimentale di Pronto Soccorso è soppressa a favore della Struttura Complessa comprendente “Anestesiologia, Pronto Soccorso e Medicina Iperbarica”.

Mi domando se La Maddalena, riconosciuta nello stesso atto aziendale “isola nell’isola” e soggetta a tutta una serie di svantaggi per i collegamenti e i trasporti debba ricevere una così scarsa attenzione sul nuovo piano di assistenza Sanitaria previsto.

In qualità di Consigliere Comunale di questa Città mi rivolgo al Sindaco e al Presidente del Consiglio Comunale perché una volta tanto ci sia una sollevata di scudi contro un metodo di programmazione aziendale che, tenendo conto unicamente di questioni di bilancio continua a sacrificare un presidio ospedaliero di un’isola che non può continuare ad assistere al tentativo strisciante e continuo di sottrazione di servizi e di prestazioni a danno dei cittadini isolani.

Credo sia arrivato il momento, dopo aver assistito ed essermi battuto invano in passato, insieme ad altri amici, contro la complicità della precedente Amministrazione Comiti alla scelta della ASL n. 2 di  sopprimere la Chirurgia del Paolo Merlo, di continuare ad assistere impotente allo sfascio del nostro Presidio Ospedaliero.

Un appello ai colleghi Consiglieri comunali di maggioranza e minoranza: “ è ora di fare una battaglia insieme uniti contro il tentativo aziendale di far morire il nostro ospedale  Paolo Merlo”.

Gaetano PEDRONI- Consigliere Comunale.

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità