Home » News » News » Comunicati » Intervento dell’Assessore Gallinaro su tariffe per residenti nel trasporto-isole minori.
Trasporti
Trasporti

Intervengo sulla questione delle tariffe agevolate per tutti i cittadini sardi che utilizzano i collegamenti con le isole minori, per ristabilire una verità che è stata travisata. Le cose non sono andate come ha raccontato l’Avvocato e Consigliere Montella.

Il 23 agosto scorso il Sindaco ha scritto al Presidente della IV Commissione regionale, On. Bardanzellu, per invitarlo ad un sopralluogo nell’isola, svoltosi poi il 6 settembre. In quell’occasione i membri della Commissione hanno potuto rendersi conto direttamente dei problemi da noi sollevati in questi anni, con numerosissime lettere e viaggi a Cagliari.

In seguito a questa visita, il 10 ottobre il Sindaco e il sottoscritto hanno partecipato, a Cagliari, a una riunione con la Commissione Trasporti, che il 16 ottobre ha emanato la risoluzione n° 44 (che riporto in calce) con cui impegnava la Giunta a stanziare le “risorse che rendano possibile l’estensione a tutti i sardi” della tariffa da residente.

Il 31 ottobre la Giunta Regionale ha approvato lo schema della Legge Finanziaria, inserendo -al capitolo UPB.S07.06.001- uno stanziamento di un milione e mezzo di euro per coprire i costi di questa agevolazione. Questo avveniva esattamente 20 giorni dopo la nostra visita a Cagliari e 15 giorni dopo le raccomandazioni della Commissione alla Giunta.

Il 4 novembre la Giunta ha presentato la Finanziaria al Consiglio Regionale, che l’ha approvata qualche giorno fa senza apportare modifiche allo stanziamento iniziale.

Quello che mi sento di dire è che ancora una volta, per scopi meramente elettorali, qualcuno si butta in avanti e si prende meriti non propri, addirittura a scapito di alleati politici.

Questa collettività, da anni, anche insieme alla collettività di Carloforte, chiede alla Regione che a ogni sardo sia garantito lo stesso trattamento tariffario dei residenti sulle isole minori. Molteplici sono stati gli interventi fatti in tal senso da questa Amministrazione e da vari esponenti politici dei vari schieramenti.

I ringraziamenti vanno dunque equamente distribuiti. Noi, come Amministrazione, abbiamo solo fatto il nostro dovere, senza affrettarci in speculazioni elettorali, e non ne avremmo neanche parlato se l’Avvocato Montella non si fosse preso meriti che non erano suoi, confermando che la favola di Fedro, quella sulla Mosca Cocchiera, sembra scritta apposta per lui.

L’Assessore ai Trasporti, Dr. Nicola Gallinaro

http://www.consregsardegna.it/XIVLegislatura/Risoluzioni/risoluz044.asp

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XIV LEGISLATURA

RISOLUZIONE N. 44

***************

RISOLUZIONE della Quarta Commissione permanente (Assetto generale del territorio, Pianificazione territoriale regionale, Urbanistica, Viabilità e Trasporti, Navigazione e porti, Edilizia, Lavori pubblici) sulle iniziative urgenti e immediate da assumere per far fronte alle criticità relative ai collegamenti marittimi con le isole minori della Sardegna.

***************

La Quarta Commissione permanente del Consiglio regionale,

SENTITI nella seduta del 10 ottobre 2013 i rappresentanti Comitato spontaneo per la continuità territoriale con le isole minori e il Sindaco di La Maddalena, l’assessore comunale dei trasporti e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali;

PRESO ATTO delle criticità rappresentate dagli elevati costi tariffari praticati nei trasporti con le isole di San Pietro, La Maddalena e Asinara, con riferimento a tutti i cittadini ma specialmente per quelli che, pur non essendo residenti, hanno continui e frequenti rapporti con le comunità di provenienza;

CONSTATATO come, sotto profili di carattere generale, tale situazione riverberi effetti molto negativi sul complessivo tessuto sociale ed economico locale e regionale, essendosi manifestata, nell’anno in corso, una marcata riduzione dei flussi di utenti trasportati quantificabile, per quanto riguarda per esempio il collegamento da e per l’isola di San Pietro, in circa 30.000 unità;

PRESO ATTO che per quanto riguarda, in particolare, il collegamento con La Maddalena: – le compagnie private, a eccezione di un unico vettore, assicurano il servizio esclusivamente da aprile a settembre; – la società pubblica Saremar e tale unico vettore privato, nel restante periodo dell’anno, non riescono a coprire tutte le esigenze dell’isola: in particolare nelle fasce orarie mattutine (dalle ore 5 alle ore 7) e serali (dalle ore 19 alle ore 20) il servizio non è adeguatamente assicurato;

CONSTATATO che in occasione delle fasi manutentive del naviglio normalmente in esercizio le criticità nella tratta La Maddalena – Palau, si acuiscono e arrivano al limite dell’insostenibilità, in quanto sono, in sostituzione, utilizzate navi di portata del tutto insufficiente rispetto alle esigenze quotidiane;

ACQUISITE le valutazioni dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali che: – evidenziano come dal 2006 il sistema dei collegamenti con le isole minori non funzioni e che la supplenza dei privati va in crisi nei mesi invernali perché essi, a eccezione dell’unico vettore che assicura corse diurne e notturne, non effettuano collegamenti;  – rilevano come sarebbe opportuno ripristinare gli originari collegamenti nei mesi invernali mediante il recupero, da parte della Regione, di adeguate risorse finalizzate a ristabilire il numero delle corse originarie; – sottolineano come l’attuale allungamento degli orari di lavoro, determinato dalla riduzione degli equipaggi, determini una palese lesione dei diritti sindacali dei lavoratori in quanto gli orari di lavoro sono eccessivi svolgendo un equipaggio il lavoro di due equipaggi, con eccessivi carichi di lavoro, di 8 ore consecutive, per il comandante, e di 14 ore per il restante personale, con evidenti effetti sulle condizioni di sicurezza; – paventano il rischio che il personale operi fuori dalle regole e dai diritti dei lavoratori;

OSSERVATO che nella determinazione del direttore del servizio appalti e gestione dei sistemi di trasporto dell’Assessorato regionale dei trasporti n. 583 del 16 settembre 2013, contenente la modifica del quadro orario invernale fino al 31 marzo 2014, si fa riferimento all’acquisizione del parere favorevole del comune e della capitaneria di porto di La Maddalena mentre ciò non corrisponde al vero poiché non risulta alcun atto in tal senso da parte dell’amministrazione comunale;

RICORDATA la propria risoluzione n. 33 approvata il 19/01/2012 sulle iniziative urgenti e immediate finalizzate a fronteggiare la situazione di assoluta emergenza in cui versa il trasporto marittimo locale tra l’isola de La Maddalena e il porto di Palau, e successivamente approvata dall’Assemblea consiliare il 26/01/2012;

INVITA LA GIUNTA REGIONALE

a) sotto il profilo generale, a individuare idonee misure che assicurino il reperimento di adeguate risorse che rendano possibili l’estensione a tutti i sardi delle tariffe riconosciute attualmente ai residenti delle isole minori; b) al ripristino delle sette corse soppresse nella tratta La Maddalena – Palau e alla conseguente predisposizione del necessario terzo equipaggio;  c) a esitare idonee linee guida indirizzate al vettore privato affinché assicuri, mediante una organizzazione più razionale del servizio, il soddisfacimento dell’utenza più numerosa che caratterizza la tratta La Maddalena – Palau, attraverso lo spostamento del naviglio più capace attualmente in esercizio nelle tratte da e per l’isola di San Pietro, sovra dimensionato rispetto all’utenza servita.

DISPONE

l’invio, ai sensi dell’articolo 51, comma 1 del Regolamento, all’Assemblea consiliare affinché questa proceda alla sua discussione e approvazione.

————————————

La risoluzione  è stata approvata all’unanimità nella seduta del 16 ottobre 2013.

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità