Blog

Sequestrati 700 chilogrammi di aragoste sottomisura.
 

GUARDIA  DI  FINANZA – GUARDIA  COSTIERA.

ATTIVITÀ DI CONTROLLO CONGIUNTA SULLA FILIERA DELLA  PESCA.

CAGLIARI.

Militari del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Cagliari e dei Reparti operativi Guardia Costiera della direzione marittima di Cagliari e di Olbia  hanno effettuato un’operazione di controllo congiunta, a tutela del consumatore,  sulla filiera della pesca.

L’attività ispettiva ha interessato in particolare gli esercizi commerciali, i centri di smistamento dei prodotti ittici e  diverse pescherie ubicate a Cagliari, Sant’Antioco, Carloforte, Arbatax, La Maddalena e Alghero.

Importanti i risultati conseguiti con la constatazione di violazioni amministrative e penali con 2 denunce all’Autorità Giudiziaria e 5 sequestri.

Di particolare rilevanza si segnala l’avvenuto sequestro di circa 700 chilogrammi di aragoste sottomisura della specie “palinurus regius”  (pescate presumibilmente nelle acque della zona FAO 34 – Atlantico Nord-orientale), di  alcuni contenitori di polpa di riccio illegalmente confezionata e di un quantitativo di vongole di ignota provenienza pari a circa 20 kg.

“Le indagini proseguono oltre il territorio italiano – conclude il Colonnello della Guardia di finanza Passalacqua – al fine di risalire all’intera catena della filiera della pesca, atteso quanto previsto dalla normativa vigente in materia, a tutela dei consumatori.

Proseguiremo tale attività in sinergia con la Capitaneria di Porto per la salute dei cittadini ed a garanzia degli operatori del settore che rispettano le regole”.

IL COMANDANTE DEL REPARTO OPERATIVO AERONAVALE

 (Col. t. ISSMI pil. Camillo Passalacqua).

Commenti

commenti