Blog

Arrestata per spaccio una famiglia di sassaresi
 

Sassari, 30 Settembre 2017.
Ennesimo risultato conseguito dai militari della Sezione Anti Terrorismo e Pronto Impiego della Compagnia della Guardia di Finanza di Sassari in un Blitz volto al contrasto della detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti posto in essere da un intera famiglia di sassaresi dimorante nel quartiere di Santa Maria di Pisa, composta dal capo famiglia di anni 44, la moglie di anni 43 e dalla figlia dei due di soli 18 anni.
I militari già da tempo avevano avviato una mirata azione di osservazione di un appartamento sito all’ultimo piano di uno stabile ove diversi indizi facevano ritenere fosse in piedi una fiorente attività di compravendita di sostanze stupefacenti. I militari, dopo aver notato la famiglia al completo di rientro con varie buste della spesa, hanno deciso di intervenire all’interno dell’appartamento – bunker dove gli stessi risiedono, il cui accesso è possibile solo dopo aver superato una grossa grata di ferro chiusa con un catenaccio, probabilmente elevata a difesa di visite inattese da parte delle forze dell’ordine, ed una robusta porta blindata.
Sfruttando quindi l’effetto sorpresa i militari sono riusciti ad accedere senza troppe difficoltà, cogliendo quasi di sorpresa l’intera famiglia.
E tale era la sicurezza con cui portavano avanti i loro traffici e la certezza di non essere scoperti da far trovare in bella mostra sul tavolo in cucina, pronta per l’uso, una piccola cassetta di sicurezza aperta con all’interno due involucri contenenti rispettivamente eroina e cocaina, 1 bilancino di precisione per la pesa, materiale per il confezionamento e due astucci contenenti oltre mille euro frutto dell’attività di spaccio.
La baldanza dei rei è proseguita anche quando i baschi verdi hanno chiesto più volte se avessero altra sostanza stupefacente nascosta in casa; alle continue risposte negative, è seguita una scrupolosa attività di perquisizione che ha permesso di rinvenire, occultati all’interno di una gamba di un tavolo di plastica posto su di un terrazzino, 2 astucci contenenti altra sostanza stupefacente del tipo eroina e cocaina, oltre a sostanza da taglio del tipo mannite.
A tal punto i militari hanno proceduto all’arresto dei tre responsabili e, in esito a quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria di Sassari, alla loro traduzione direttamente presso la casa circondariale di Bancali. La sostanza stupefacente unitamente alla sostanza da taglio, il bilancino e tutto il denaro rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro.
Sale cosi a 26 il numero dei soggetti sottoposti ad arresto dall’inizio dell’anno, tutti dediti alla vendita di sostanze stupefacenti e dimoranti nel territorio del capoluogo Turritano, attività questa che si inserisce nel quotidiano controllo del territorio in cui sono impegnati i Finanzieri del Comando Provinciale di Sassari.

Commenti

commenti