Home » News » News » Comunicati Forze dell'Ordine » Si costituisce l’ultimo ricercato per il tentato omicidio del 22 dicembre 2010.

Comunicato Stampa del 30 Marzo 2011.

Legione Carabinieri “Sardegna”
Reparto Territoriale di Olbia
Nucleo Operativo e Radiomobile.

Nella serata di ieri, presso gli uffici della Sezione di Polizia Giudiziaria – Aliquota Carabinieri della Procura della Repubblica di Tempio Pausania- si è costituito Davoli Fortunato Helton (classe 1980), ricercato poiché colpito da un ordine di carcerazione per cumulo pene e da un’ordinanza di custodia cautelare con l’accusa di aver preso parte al tentato omicidio di Lorenzo Schirru  del 22 dicembre 2010.

L’uomo, da qualche settimana, era ricercato a Olbia sia dal personale del locale Commissariato di P.S. sia del Reparto Territoriale dei Carabinieri, che lo avevano in carico rispettivamente per il provvedimento di carcerazione e per l’esecuzione della custodia cautelare (il primo emesso il giorno 1 ed il secondo il 22 di marzo uu.ss.).

Le serrate indagini volte alla sua individuazione, da subito effettuate dal citato Commissariato, quindi in stretta collaborazione tra le due Forze di Polizia olbiesi sotto la direzione della Procura della Repubblica di Tempio Pausania, avevano permesso di comprendere che il giovane si era temporaneamente allontanato dal territorio nazionale alla volta della Spagna. Ieri sera, tuttavia, anche grazie all’intensa azione congiunta, il soggetto ha deciso di costituirsi e, con il proprio legale, si è presentato presso gli uffici dei Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica tempiese. Dopo le formalizzazioni, è stato condotto presso la Casa Circondariale “La Rotonda”.

La carcerazione, emessa il 1 marzo, è stata disposta per quattro anni, sette mesi e ventiquattro giorni come cumulo di pena per vari reati in materia di stupefacenti, contro pubblico ufficiale, lesioni, furto ed evasione. La custodia cautelare, analogamente agli altri due correi arrestati a febbraio e la scorsa settimana (Giovanni Cossu e Antonio Salerno), per il tentato omicidio di cui sopra. Nello specifico, le risultanze investigative raccolte dalla Sezione Operativa dei Carabinieri di Olbia hanno permesso di ritenere che proprio Davoli sia colui che ha materialmente aperto il fuoco quel 22 dicembre.

Il Comandante, Cap. Alessandro Dominici.

 

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità