Home » News » News » Attualità » “Operazione febbre da cavallo”: Sequestrati 35 Centri Scommesse.

Guardia di Finanza- Comando Provinciale Sassari.

Comunicato Stampa.

Illecita raccolta di scommesse sugli eventi sportivi: nella Provincia di Sassari scoperte numerose attività gestite illegalmente.

Nei giorni scorsi i militari in forza ai Reparti dipendenti dal Comando Provinciale di Sassari hanno proceduto al sequestro di 35 Centri Trasmissione Dati dove venivano raccolte scommesse, principalmente su eventi sportivi, da parte di agenzie affiliate ad allibratori esteri che non hanno la necessaria concessione che deve essere rilasciata dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato.

L’attività di tali soggetti è da tempo al centro dell’attenzione anche della Corte di Cassazione che, con le ultime Sentenze di Giugno e Luglio 2012, ha definitivamente chiarito che per esercitare l’attività di raccolta di scommesse le Agenzie che intendono svolgere tali attività devono ricevere la concessione da parte dell’AAMS. In assenza di tale concessione, inoltre, il Questore non può rilasciare la licenza prevista dal Testo Unico delle Leggi di PS.

L’assenza della concessione AAMS e quindi la creazione di un circuito “parallelo” nel booking, determina la mancata applicazione di ritenute a titolo di tributo erariale sulle singole scommesse. Esse, pertanto, assumono un ulteriore aspetto di illegalità in quanto determinano una consistente evasione fiscale su ogni singola “giocata”.

In collaborazione con la Direzione Provinciale dell’A.A.M.S. di Sassari, quindi, sono stati complessivamente sequestrati 35 “Centri scommesse” in Provincia, con la denuncia di 37 responsabili.

Le attività hanno riguardato molti Comuni quali Sassari, Alghero, Porto Torres, Sorso, Ittiri, Ossi, Castelsardo, Sennori, Valledoria, Pozzomaggiore, Bonorva, Ardara, Sedini, Palau, Olbia e Santa Teresa Gallura.

Nel corso delle operazioni sono state sottoposte a sequestro anche le apparecchiature utilizzate nei locali, quali terminali elettronici, monitors impiegati per la visualizzazione delle quote di gioco, stampanti termiche, nonché materiale afferente la raccolta abusiva di scommesse.

Le attività complessive rientrano nell’azione di tutela della sicurezza economico finanziaria cui è deputata la Guardia di Finanza per una corretta competizione economica che, anche combattendo le forme di evasione fiscale, non consenta ad alcuni di fruire di vantaggi illeciti rispetto a quanti rispettano le regole dell’ordinamento.

Massimiliano Marras

Pubblicità

UAU MOBILE APP

Vuoi collaborare con noi?

Entra nel team di lamaddalena.TV

Si cercano professionisti che lavorino da remoto (smart-working) con disponibilità immediata.

lamaddalena.TV su Instagram

Connection error. Connection fail between instagram and your server. Please try again

Pubblicità

Pubblicità